Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 364.224.592
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/11/20
Merate: 32 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 28 µg/mc
Lecco: v. Sora: 25 µg/mc
Valmadrera: 26 µg/mc
Scritto Giovedì 22 ottobre 2020 alle 12:13

Il meratese Daniel Vitale vince ai Provinciali disputati a Milano

Daniel Vitale
Dopo 20 anni di inattività, Il Tempio del ciclismo su pista, torna nuovamente a essere al centro dell'attenzione ciclistica, con la massima manifestazione sportiva a livello regionale.

Una giornata solare in luogo storico e incantato, dove perfino l'aria che si respirava regalava emozioni. Due i titoli in palio per le categorie giovanili nella specialità dell'Omnium Endurance.

Quattro le prove di resistenza da superare, Scratch, Tempo Race, Eliminazione e Corsa da punti.
Non era proprio la specialità del meratese Daniel Vitale, che al contrario, preferisce e riesce a essere molto più competitivo,  nell'Omnium Veloce dove le prove sono tutte di velocità.
Il quindicenne in forza al Pedale Senaghese,  prova comunque a mettersi in discussione e con la solita tenacia che ormai da tempo conosciamo, riesce a ottenere dei buoni piazzamenti in ogni singola prova e i punti totalizzati alla fine del programma, lo mettono al primo posto come vincitore del Campionato Provinciale Milanese e anche nella generale del Regionale Lombardo Vitale c'entra la Top Ten classificandosi al 10 posto.

Ecco il commento di Daniel Vitale: "Sono veramente contento di questo risultato. Se il giorno prima mi avessero detto che sarebbe finita così, ci avrei messo una firma.
Ho disputato un Omnium Endurarnce, per il quale non ero preparato,  io di solito sono per la velocità, per l'esplosività, qui le gare erano tutte di resistenza. Ho voluto partecipare senza nessuna ambizione di Vittoria ma per divertirmi e per corretezza nei confronti della mia società di appartenenza, il Pedale Senaghese, che rientrava tra i team della provincia di Milano.
Si dice che l'appetito viene mangiando e gara dopo gara il mio punteggio e cresciuto,  mi sono reso conto che poteva uscirci qualcosa di buono e mi sono speso fino alla fine centrando l'obbiettivo.
Aver Vinto una maglia e il titolo di Campione Provinciale in quello che tutti mi dicono essere il tempio del ciclismo mi rende davvero felice".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco