Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 399.652.964
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 17/06/2021
Merate: 35 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 28 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 30 µg/mc

Scritto Martedì 20 ottobre 2020 alle 20:03

Merate: per la sperimentazione di ATS per tamponi antigenici rapidi si cercano spazi in via dei Lodovichi e al Comprensivo

E' partita in questi giorni la sperimentazione dei tamponi antigenici rapidi il cui esito si ottiene in circa 15 minuti. Il progetto di ATS Brianza riguarda gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado con manifestazione di sintomi a scuola (per i comuni di Carate, Besana e Seregno), il personale docente/non docente afferente agli istituti di ogni ordine e grado e ai servizi educativi dell'infanzia con manifestazione di sintomi in classe o in ambito domiciliare. Punto di erogazione dei test è l'auditorium dell'Istituto Parrocchiale Paritario Vescovi Valtorta e Colombo di Carate.
L'obiettivo, come ha specificato il presidente Attilio Fontana, è quello di individuare e isolare velocemente tutti i potenziali casi positivi in una fase di particolare incremento della diffusione dei contagi.

In provincia di Lecco l'intenzione, come hanno confermato stamane da ATS, è quella di attivare un "presidio" anche a Merate tanto che proprio ieri sono stati effettuati dei sopralluoghi. Al polo di via dei Lodovichi dopo che l'ufficio scolastico provinciale è stato interessato di tale possibilità e a sua volta sono stati avvertiti i dirigenti, i referenti di ATS hanno valutato gli spazi, non solo per gli accessi e le uscite della popolazione da "testare", ma anche relativi ai parcheggi. Trattandosi di un punto di riferimento molto esteso che potrebbe servire un'intera provincia, chiaramente bisogna ragionare su capienze elevate. Lo stabile individuato, l'aula magna esterna, non è però stato ritenuto sufficientemente idoneo per i requisiti richiesti e ora, da indiscrezioni, si è in fase di valutazione per eventuali spazi al Comprensivo.

La fila di auto in attesa nel piazzale dell'ospedale di Vimercate per l'effettuazione del tampone


Al momento studenti e professori che devono effettuare il tampone si possono recare all'ospedale di Vimercate, dove è attivo il servizio di drive in. Restano in auto (con attese che questa mattina sono arrivate a due ore) e poi una volta arrivati al check point presentano l'autocertificazione o comunque il foglio con l'indicazione del medico o della scuola e l'utente viene sottoposto al tampone.

Altra "meta" è l'ospedale di Lecco dove però l'accesso avviene con sosta all'esterno della hall in attesa della chiamata a "numerazione". Per ospitare le persone proprio oggi sono state allestite due tensostrutture nello spazio antistante l'ingresso.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco