• Sei il visitatore n° 485.159.255
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 12 ottobre 2020 alle 13:28

Ronco: presentata la nuova stagione del cineteatro Pio XII

La nuova stagione del cineteatro Pio XII di Ronco Briantino promette grande spettacolo, nel vero senso della parola. Il sipario sul fresco progetto di rivitalizzazione della struttura parrocchiale si è alzato venerdì sera, fra numerosi ospiti che si sono alternati sul palco, che il pubblico ritroverà quando il progetto entrerà nel vivo, a gennaio 2021. Tante anticipazioni hanno riempito il menù della serata, guidata dalla conduzione sicura di Alberto Oliva, giovane e già affermato regista milanese che ha sposato la causa del rilancio del teatro, come direttore artistico del contenitore "Le cinque stagioni" (come i cinque generi che ne riempiranno di senso il ciclo del nuovo inizio), e punta di diamante del direttivo che ne ha condotto la risalita.


Il discorso di apertura del sindaco Kristiina Loukiainen


L’esibizione dell'ensemble La Donna

Al suo fianco, Miriana Cattaneo. Un intrattenimento preceduto dai ringraziamenti per tutta l'iniziativa che si spera ridarà vitalità e slancio alla giovane struttura, da parte del sindaco Kristiina Loukiainen, e del neo coadiutore della comunità pastorale Madonna del Carmine, don Simone Arienti, che ha ricordato la coincidenza della ricorrenza religiosa del 9 ottobre, giorno in cui si ricorda proprio Papa Pio XII. Un bell'auspicio per una risalita tanto attesa, in primis dalla comunità di Ronco. Quindi il via alle danze, con l'animazione vera, come quella dell'ensemble di archi del Trio La donna, che ha aperto e chiuso una serata condita da tanti applausi e atmosfere liriche in sala. Tra i momenti che hanno unito divertimento e riflessione, rientra sicuramente la performance di Poesia Potente e Chitarra Tonante.


Il duo Poesia Potente e Chitarra Tonante "in azione"

Il duo eclettico che unisce poesia e musica in componimenti dalla forma ibrida di grande originalità e qualità, composto dal carnatese Davide Passoni e dal bergamasco Ivano Cattaneo, è reduce dal trionfo di fine estate alla prima residenza musicale italiana Sound Bocs-Musica contro le mafie, improntata sulla lotta alle mafie e sul sociale, con cui hanno staccato autorevolmente un pass per una nuova esibizione a San Remo. Sul palco ronchese hanno riproposto tra le altre trovate musicali in rima, il pezzo con cui hanno sbancato in Calabria, "La civile ballata dei numeri zero", una profonda e magnetica riflessione musicata sul bombardamento dei numeri nell'era del digitale. E per aumentare l'acquolina non sono mancati alcuni piccoli assaggi delle compagnie amatoriali del territorio, che si esibiranno il sabato, da gennaio a maggio, in quello che è uno dei filoni, insieme al cineforum, che mantiene la continuità con il recente passato del Pio XII. Con loro, sotto i riflettori sono finite anche le rispettive storie, fatte di passione senza limiti per un volontariato di qualità, narrate dalle proprie anime rappresentative, come quella di pura matrice oratoriana de Le Nove in Punto di Aicurzio, raccontata da Luigi Sironi.


I Geniattori in scena per un assaggio del loro spettacolo

Si va da un giallo molto sui generis de Le Nove in Punto di Aicurzio, ad una commedia divertente dei Geniattori di Monza, passando per la proposta de Il Quadrifoglio di Arcore, al progetto degli Attimi Fuggenti, con uno spettacolo supervisionato da Alberto Oliva, fino ai Coriandoli di Arese. Registi e attori sono stati chiamati sul palco a svelare qualche breve anteprima di ogni rappresentazione, o, come nel caso dei Geniattori, ad esibirsi direttamente in brevi estratti che hanno già colpito il pubblico. E la stagione del rinnovamento non rinuncia neanche ai grandi nomi dello spettacolo e della televisione, visto che il filone della grande prosa sarà inaugurato il 17 gennaio, da Partenza in Salita, una commedia commovente che vedrà Corrado Tedeschi all'opera insieme alla figlia Camilla, in uno spettacolo dal titolo che calza a pennello con la realtà di un difficile ritorno alla normalità, non solo a Ronco Briantino, e non solo per la questione cineteatro, in mezzo alle criticità di una situazione sanitaria che rende tutti i settori della società più incerti.


Il direttivo del cineteatro Pio XII con il direttore artistico Alberto Oliva (primo da sinistra)

Un video registrato del popolare attore, anche televisivo, ha quindi messo la ciliegina sulla torta ad un progetto che - così è stato presentato - punta fin da subito in alto. Accanto ai tre filoni già citati, il cineteatro ha inserito nel ventaglio dell'offerta il teatro ragazzi la domenica pomeriggio, e i concerti che svariano dal jazz alla musica classica, per un intrattenimento trasversale e attento a tutte le età. Ma un direttivo da solo, per quanto vivace, non basta: l'aiuto esterno è fondamentale per ripartire, e allora, oltre ai gadget presentati durante la serata e disponibili per l'acquisto, durante l'evento si è data una rinfrescata all'argomento donazioni online, attivate da meno di un mese e già ad oltre 3mila euro. L'obiettivo è raggiungere quota 10mila euro, per permettere alla stagione di decollare in tranquillità, anche e soprattutto economica. Tutte le informazioni sul nuovo progetto dedicato al cineteatro e sulle donazioni su www.cineteatropioxii.it.
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco