Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 428.780.242
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 08 ottobre 2020 alle 11:04

Cernusco: mancato rispetto delle norme anticovid, chiuso 5 giorni il Liberty bar

A seguito dei controlli effettuati nella giornata di mercoledì coordinati tra la Questura presente con l'ispettore Alfano e il vicesovrintente Maini, i carabinieri della stazione di Merate col comandante Edonio Pecoraro e il supporto della polizia locale con il comandante Giovanni Perri, questa mattina è stata notificata la chiusura per 5 giorni a carico del Liberty bar di Cernusco per il mancato rispetto delle normative anticovid.

Il locale era da tempo attenzionato per via degli schiamazzi lamentati dai residenti, specie nel fine settimana, con alcuni episodi preoccupanti, sfociati recentemente in risse con tanto di intervento delle forze dell'ordine con identificazione delle persone coinvolte.
In realtà l'amministrazione comunale di Cernusco nella persona del sindaco Giovanna De Capitani si stava già muovendo predisponendo un'ordinanza per limitare gli orari di apertura dell'esercizio pubblico e revocare la concessione dell'occupazione del suolo pubblico su area esterna così da tentare di arginare i disturbi alla quiete pubblica divenuti ormai troppo frequenti.

L'intervento di ieri mattina ha portato a un primo, immediato provvedimento di chiusura a carico del locale, seppur per ragioni differenti.
“Voglio ringraziare le forze dell'ordine per l'attenzione di mostrata e per l'intervento tempestivo in materia di sicurezza pubblica in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo” ha commentato il sindaco “abbiamo trovato grande collaborazione e già le segnalazioni fatte per i problemi serali avevano avuto un riscontro con interventi in più occasione di più pattuglie. Ora c'è stato questo primo provvedimento per mancato rispetto delle norme anticovid ma speriamo che in generale la situazione possa tornare alla normalità e a una condizione di civile convivenza tra il locale, la clientela e chi vive nelle adiacenze”.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco