Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 390.049.682
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/04/2021
Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 11 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 11 µg/mc
Scritto Sabato 03 ottobre 2020 alle 14:10

Imbersago: finanziati i 2 nuovi marciapiedi. ''In più'' chiede progetti per gli adolescenti

Il sindaco Fabio Vergani con il segretario comunale Emanuela Seghizzi

Una variazione al bilancio di previsione da circa 306 mila euro è stata approvata dal consiglio comunale di Imbersago, che si è riunito nella serata di mercoledì 30 settembre. Con la discussione del punto, si è anche parlato delle opere di investimento fatte dal Comune quest'anno, per un totale di circa 457 mila euro. Su tutte, spiccano quelle per la realizzazione dei camminamenti pedonali pensati per collegare il centro storico e la zona a nord del paese con il Santuario della Madonna del Bosco. Il marciapiede di via Molera, i cui primi due lotti erano già stati finanziati a giugno e già appaltati per un importo complessivo di circa 66 mila euro (soldi garantiti da fondi statali e regionali), sarà completato da un terzo lotto finanziato con la variazione approvata mercoledì sera in consiglio per un totale complessivo di 100mila euro (coperti con avanzo di amministrazione per 65 mila euro e fondi di oneri di urbanizzazione vincolati per l'abbattimento delle barriere architettoniche, pari a 35 mila euro). Altri 19mila euro sono stati previsti, invece, per finanziare il rifacimento dell'illuminazione pubblica e l'interramento di tutte le linee elettriche di quel tratto di strada. Il nuovo marciapiede in via Lecco, che collegherà in buona sostanza piazzale Diaz al bar posto in fondo alla scalinata del Santuario, è finanziato con fondi regionali per 84 mila euro.

I consiglieri di minoranza Chiara Bonfanti e Dante Panzeri

Il sindaco Fabio Vergani parlando di questo camminamento, ha aggiunto che a seguito delle richieste già formalizzate da anni dal Comune, Lario Reti Holding ha messo a punto un progetto esecutivo per la realizzazione a breve di un nuovo tratto di fognatura per la raccolta delle acque nere delle due abitazioni di via Lecco che attualmente risultano non coperte da questo servizio. Il tubo passerà in sostanza sotto al nuovo marciapiede e i lavori saranno a totale carico della società. Tra gli impegni di spesa più significativi iscritti a bilancio con la ratifica della variazione approvata, 25mila euro per manutenzione delle strade e 5mila euro per la messa a norma della cucina dell'area polifunzionale. Vergani, analizzando le varie voci, ha spiegato che il Comune ha potuto risparmiare i 35mila euro già previsti per la manutenzione del campo di calcio a 11. La sostituzione dei fari che illuminano il campo sarà infatti presa in carico dall'associazione sportiva che ha recentemente vinto l'appalto per l'utilizzo triennale della struttura. Entro novembre, ha poi annunciato Vergani, si apprestano a partire i lavori di realizzazione della nuova sede della Protezione Civile all'interno dell'area polifunzionale. Dalle minoranze, sulla ratifica alla variazione di bilancio, è arrivata un'astensione. Chiara Bonfanti, consigliera di ''Imbersago in più'', dopo aver chiesto alcuni chiarimenti tecnici, ha dato il là in assise ad un breve dibattito, con riferimento alle voci di spesa che riguardano le scuole presenti sul territorio comunale, ''rimpinguate'' grazie ad alcuni finanziamenti regionali e statali ottenuti, rispetto ad una certa carenza di progettualità per il supporto alla fascia adolescenziale.

A sinistra il prospetto del marciapiede di via Lecco e a destra quello di via Molera

''Secondo il nostro gruppo - ha dichiarato Bonfanti - in questo bilancio ci sono le cifre per poter pensare in quest'ultima fase dell'anno di imbastire un percorso con gli adolescenti, anche partendo da un'indagine conoscitiva dei loro bisogni. Ciò che è emerso nell'ultimo periodo è un aspetto della nostra comunità che forse in passato dava dei cenni ma non si manifestava mai in questo modo''. Bonfanti ha dunque chiamato in causa gli episodi di schiamazzi e vandalismi da parte di gruppi di giovani che quest'estate hanno tenuto impegnato anche l'Amministrazione, ad esempio con la rimozione di alcuni murales apparsi sul manto del nuovo marciapiede di via Lecco. ''Come già detto in altre occasioni - ha replicato il sindaco Vergani - il bilancio non deve per forza prevedere un capitolo con un nome e cognome giusto. L'Amministrazione non è certo miope di fronte a ciò che è successo quest'estate ed in seno all'ultima commissione biblioteca ho lanciato una sfida, chiedendo personalmente di portare a casa delle proposte che cercheremo di mettere in pratica il più celermente possibile''.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco