Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 375.638.308
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 24/01/2021
Merate: 22 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 8 µg/mc
Scritto Mercoledì 30 settembre 2020 alle 12:00

Merate, Rotellistica Roseda: fine settimana di gare

Un ancora più intenso fine settimana di competizioni per il mondo della rotellistica, a cui anche la Roseda Merate ha partecipato alla grande con quasi tutte le sue categorie.


Due i fronti di gara aperti il 26 e il 27 settembre:
a Riccione le categorie maggiori sono tornate finalmente a gareggiare a livello nazionale per la prima volta dopo gli indoor a gennaio di Pescara a causa del lockdown. Tanta la voglia di confrontarsi dei pattinatori italiani visto l’alto numero dei partecipanti, ben 400 atleti in rappresentanza di 80 società provenienti da tutta Italia.
Non potevano mancare i nostri Rosedini.


Sabato pomeriggio in programma sul centralissimo viale Ceccarini le 100 mt sprint in corsia: sono 4 le nostre rappresentanti. Rebecca Valagussa è 10a e Giulia Bellani 13a in una classifica molto corta dove in 10 millesimi di secondo troviamo raggruppate le atlete dal 7° al 15° posto. Da registrare anche il 22° posto di Greta Ripamonti e il 27° di Matilde Pin.


Domenica mattina lungo le vie del centro cittadino, in un bel circuito di 4 km. molto tecnico sono di scena le maratone. Non possiamo negare di essere partiti con molte speranze di fare bene per la nostra fondista di punta Matilde Elli, cat. Juniores, ma la sfortuna si accanisce ancora una volta e a metà gara su un percorso di 42 km. è purtroppo protagonista di una caduta in uno dei due sottopassaggi del percorso che la costringe purtroppo al ritiro.


Nella mezza maratona di 21 km., le nostre Allieve si difendono bene e passano il traguardo al 9° Rebecca Valagussa, e poi al 15° Giuditta Reali, 22° Matilde Pin, 28° Giulia Bellani mentre è costretta al ritiro anche Greta Ripamonti. Nella pari categoria maschile, è invece Andrea Pozzoni a difendere i colori Roseda: alla sua prima mezza maratona nazionale giunge al traguardo con il gruppo dei migliori ottenendo il 14° posto.


Domenica di gare anche per i Giovanissimi ed Esordienti con la tappa a loro esclusivamente dedicate della Coppa Lombardia a Cologno Monzese. In mattinata abbiamo ben tre giovani atleti alla loro prima gara. Rompe il ghiaccio Manuel Sambruna, Giovanissimi maschi al 1 anno, che ottiene un ottimo 16° posto nella 50 mt in corsia, 22° nella 100 mt sprint e 20° nella 600 mt in linea. Dopo i maschi è stato il turno della categoria Giovanissimi Femminine che ha visto schierate Lia Buonocore, Aurora Fumagalli, anche loro alla prima esperienza e la veterana Gloria Ripamonti. Nella 50 mt in corsia Gloria ottiene un buon 18° posto seguita dalle compagne. Nella 100 mt vediamo ancora Gloria al 19° posto°. Nella terza gara in programma 13° per Gloria nella 600 mt vincendo nettamente la finalina mentre le sue compagne si piazzano più lontano.


Grinta ed entusiasmo per tutti sono state decisamente le parole chiave di questa mattinata!
Le distanze di gara cambiano nel pomeriggio che vede impegnate la categoria Esordienti maschile e femminile. Risultati nella seconda metà della classifica per Vignazza Daniel, abituato a risultati migliori ma seguono le femmine della pari categoria con le stesse gare. In tutte e tre le gare si fa vedere bene Sofia Vago: ottimo 7° posto nei 50 mt., seguita a pochissimi centesimi di distanza da Giorgia Fumagalli che si posiziona 18°, e 20° Alessandra Passoni.  Come detto ancora Sofia 15a nella 200 mt e 23a nella 1000. Giorgia che durante le qualifiche stava disputando un’ottima prova giocandosi l’accesso per la finale, è incappata in una brutta caduta poi fortunatamente risolta “solamente” con tante escoriazioni.


Agli esordienti sarebbe servita un briciolo di consapevolezza in più. Consapevoli dei loro margini di miglioramento, sono pronti ad allenarsi questo inverno per dimostrare nella prossima stagione, il loro pieno potenziale. Teniamo conto che tutti questi giovanissimi atleti sono rimasti chiusi in casa per mesi.
In una stagione anomala per il calendario, gli appuntamenti non sono ancora finiti, prossima tappa la Coppa Lombardia per tutte le categorie a Cantù, con la continua preparazione per i Campionati Italiani Strada di Terni, in programma nella seconda settimana di ottobre.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco