• Sei il visitatore n° 476.684.042
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 28 settembre 2020 alle 21:50

Airuno: in Aula un 'grazie' al messo Dino Spada e all'agente Claudio Bonfanti, giunti alla pensione

Si è aperta con un (doppio) momento di ringraziamento la seduta di Consiglio di oggi, lunedì 28 settembre, ad Airuno. L'Amministrazione Comunale, a nome dell'intera cittadinanza, ha infatti voluto omaggiare con un dono simbolico due dipendenti che nelle scorse settimane hanno raggiunto il traguardo della pensione: si tratta del messo Dino Spada e dell'agente di Polizia Locale Claudio Bonfanti, in servizio in Municipio rispettivamente per 24 e 38 anni.
"Entrambi hanno sempre dimostrato una grande dedizione nei confronti del nostro ente, al di là delle figure - di diverso colore politico - che si sono susseguite al governo del nostro paese" ha commentato il sindaco Alessandro Milani, con un ringraziamento sincero ai due lavoratori per il loro impegno in Comune, riconosciuto e apprezzato anche dai cittadini.


Dino Spada con il sindaco Alessandro Milani

"È vero, molti airunesi mi hanno fermato in questi giorni dicendosi dispiaciuti per il mio pensionamento: mi ha fatto molto piacere, evidentemente ho lasciato un segno positivo" ha raccontato Dino Spada, senza escludere la possibilità di continuare a "farsi vedere" in Municipio e, magari, di svolgere qualche piccolo incarico di tanto in tanto. "La mia carriera nella Pubblica Amministrazione è nata per caso: ho sempre cercato di lavorare nell'interesse della comunità, mettendo la concretezza davanti alla burocrazia per rispondere alle esigenze di tutti in maniera rapida ed efficace. Sono felice di questa esperienza, che porterò sempre con me".


Il primo cittadino con Claudio Bonfanti

Altrettanto soddisfatto - e contento di potersi godere la meritata pensione - il collega Claudio Bonfanti della Polizia Locale, "storico" volto di un Comando di cui solo la scorsa settimana ha assunto la guida il 38enne Enrico Badon. "Credo di aver operato bene negli anni con i vari amministratori comunali, insieme si è fatto tanto" ha aggiunto l'ex agente, notoriamente discreto e riservato ma sempre attivo e dedito alle necessità dell'ente, nel suo caso sul fronte dell'ordine e della sicurezza. Anche a lui il sindaco Alessandro Milani ha dunque consegnato una targa in segno di sincera riconoscenza, con l'augurio che gli anni a venire possano essere per lui ricchi di momenti felici.
B.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco