Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 358.685.845
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/10/2020

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 19 µg/mc
Valmadrera: 18 µg/mc
Scritto Giovedì 17 settembre 2020 alle 10:44

Ronco: ecco la rinascita del cineteatro Pio XII, il progetto

Il cineteatro Pio XII di Ronco è pronto per la tanto attesa rinascita. I tempi possono dirsi maturi per una rinfrescata di contenuti e di palinsesti che riportino i ronchesi, senza distinzione di età, a riempire uno degli ambienti fin dalla sua nascita simbolo del paese vimercatese e dello stare insieme. Il rilancio dell'intrattenimento della struttura parrocchiale ha vissuto un punto di passaggio importante lo scorso febbraio, grazie ad un incontro pubblico promosso dalla parrocchia per invitare chiunque fosse interessato a portare nuovi contributi a livello di idee e contenuti. Questo rispetto ad un'offerta negli ultimi anni in leggera flessione a causa, tra gli altri motivi, anche del passaggio dalla pellicola al digitale.

Un'evoluzione "tecnica" delicata da gestire, che ha portato a stoppare la proposta cinematografica. Il gruppo di volontari nato a partire dall'"incontro-spot" di febbraio sin da subito ha lavorato quindi per creare una programmazione appetibile e varia. E nonostante di mezzo ci si sia messo anche il periodo Covid, alla fine il risultato ha premiato gli sforzi del giovane consiglio direttivo che ha dato la propria disponibilità.
Un collettivo entusiasta, composto da cittadini ronchesi e sostenuto dalla rinomata direzione artistica del regista, scrittore e giornalista milanese Alberto Oliva, già direttore di spettacoli di prosa e opere liriche in diversi teatri italiani. "La ricetta ideata per la stagione del rilancio, che andrà da gennaio a giugno 2021, è una miscela di prodotti destinata a incontrare il favore di tutte le fasce di pubblico - fa presente il consiglio direttivo - Si chiama "Le 5 stagioni", come le tipologie di iniziative che abbraccia. C'è la grande prosa, con spettacoli di qualità, classici e novità, portati in scena da professionisti affermati e giivani promettenti. Per allietare la domenica pomeriggio si può optare poi per il teatro ragazzi, valido per tutta la famiglia. Cambiando "genere", è possibile intrattenersi con serate di musica dal vivo, con concerti live suonati da giovani gruppi già affermati sulla scena lombarda e nazionale. Non manca inoltre l'entusiasmo dei gruppi specializzati nella realizzazione di musical e delle compagnie amatoriali del territorio. Una volta al mese poi sarà somministrato un grande classico del cinema, accompagnato dall'introduzione di un esperto appassionato e seguito dal dibattito sul film proposto.
Il progetto delle 5 stagioni è dedicato a Gianprimo Brambilla, storico volontario che fino alla sua scomparsa nel 2018 ha gestito la sala del cineteatro con la sua straordinaria passione e il suo sorriso contagioso".
La prima stagione della nuova fase del cineteatro avrà un'estensione più compressa per permettere di raccogliere in questi mesi le risorse per sostenere il rilancio della struttura. A questo proposito è stata attivata il 16 settembre una campagna di crowdfunding sulla piattaforma online Produzioni dal Basso, sulla quale sarà possibile effettuare donazioni di supporto al nuovo progetto della struttura. Il 9 ottobre, poi, nell'ambito della festa patronale, seguirà una serata di raccolta fondi presso il cineteatro, in cui verrà svelata la prima delle 5 stagioni, con ospiti a sorpresa e intrattenimento per tutte le età.
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco