Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 360.233.928
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 29/10/2020

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 21 µg/mc
Lecco: v. Sora: N.D. µg/mc
Valmadrera: 15 µg/mc
Scritto Mercoledì 16 settembre 2020 alle 18:50

Merate: il wrestler Davide Cagliani vince il titolo interregionale 'Italian Championship'

Negli ultimi 19 anni, erano solo tre i lottatori ad aver ottenuto tutti i titoli italiani di categoria. Da sabato 12 settembre, alla lista si è aggiunto anche il wrestler Davide Cagliani, meratese classe 1987, che si è aggiudicato il titolo interregionale della Italian Championship Wrestling, completando il cosiddetto "Gran Slam Champion".

Davide, in arte Doblone, ha iniziato a praticare il wrestling nel lontano 2006, facendo il suo debutto sul ring già l'anno successivo ed arrivando così a fare carriera. A spingerlo è stata la grande passione che nutriva da bambino per l'uomo tigre, celebre manga giapponese, poi ritrovata da ragazzo nel vedere in televisione il wrestling, ai sui apici in quegli anni.
Sono molti i riconoscimenti che il giovane meratese ha già conquistato, ottenendo il titolo di campione italiano e europeo nella categoria dei pesi leggeri. E sabato scorso, scendendo in gara a San Paolo d'Argon, in provincia di Bergamo, ha superato se stesso, aggiudicandosi quello che nell'ambiente è il secondo titolo per importanza in Italia dopo i Pesi Massimi.

"Questa vittoria per me è molto importante perché era l'ultimo titolo italiano che mi mancava" ha detto Davide, ricordando i tre che prima di lui c'erano riusciti, uno dei quali è stato il suo allenatore. Prima del lockdown, il wrestler, che ha deciso di intraprendere questa carriera per passione, in quanto per praticarla a livello professionistico sarebbe necessario trasferirsi negli Stati Uniti, teneva dei corsi presso la palestra Vita a Merate, che ad ottobre riprenderanno dopo lo stop causato dall'emergenza sanitaria.

Anche la gara, organizzata appunto dalla federazione Italian Championship Wrestling, attiva sul territorio nazionale dal 2001, è stato il primo match disputato dopo il fermo di tutte le attività.
G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco