Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 358.261.444
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 18/10/2020

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 31 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Giovedì 10 settembre 2020 alle 13:08

Convenzione per il comitato per la Pace e variazione di bilancio

Dopo l'approvazione dei due nuovi regolamenti che riguarderanno nell'immediato futuro l'Unione dei Comuni della Valletta, l'assise, riunito per l'ultima volta con l'attuale formazione che vede la presidenza di Roberta Trabucchi, sindaco uscente, ha rinnovato uno schema di convenzione. Oggetto dell'intesa la gestione associata del Comitato Lecchese per la Pace e la Cooperazione tra i Popoli, nato nel lontano 2001 ed oggi realtà estremamente affermata sul territorio. In occasione del rinnovo della convenzione, la delegata dell'Unione Miriam Brusadelli ha voluto spiegare ai presenti alcune delle attività messe in pratica dal gruppo, con sede a Casatenovo, la cui particolarità è che unisce, oltre ai comuni, numerose realtà del terzo settore. "L'impegno principale è sicuramente il bando volto a finanziare progetti di cooperazione internazionale" ha spiegato l'assessore "e in secondo luogo c'è il premio dato a persone che nel corso dell'anno si sono distinte nel campo". Come ha ricordato l'assise con affetto, solo qualche anno fa questo riconoscimento è stato dato a Padre Fausto Tentorio, missionario brutalmente ucciso nelle Filippine, nella forma di una pianta d'ulivo. In ultimo, il Comitato svolge un lavoro di sensibilizzazione su temi specifici all'interno delle scuole, mettendo a disposizione alcuni esperti. Con votazione all'unanimità, la convenzione, della durata di 10 anni, è stata approvata, per passare subito dopo alla variazione al bilancio di previsione 2020. Molte delle voci presenti erano già state affrontate separatamente all'interno dei due consigli comunali, e l'Unione ha approvato una variazione totale di 625.535 €. Tra le parti rilevanti, 24.000€ provenienti dal Comune di Castello Brianza che andranno a coprire una parte dei 133.000€ previsti per alcuni interventi che saranno realizzati sulla scuola media di Santa Maria Hoè. 62.000€, poi, provenienti dallo stato maggiore arrivati direttamente per l'ente Unione e 300.000€ da Regione Lombardia. In ultimo, rispetto ai 7000€ previsti per il fondo straordinario per le biblioteche, ne sono giunti invece 10.000€, messi dunque a bilancio come maggior entrata. In chiusura del consiglio, i membri dell'assise, riunito per l'ultima volta, hanno colto l'occasione per ringraziarsi vicendevolmente. In chiusura di questi cinque anni, Roberta Trabucchi, Paola Panzeri, Efrem Brambilla, Pierantonio Galbusera, Miriam Brusadelli si sono scambiati alcune considerazioni sul loro operato, fatto - soprattutto nell'ultimo periodo - di una collaborazione stretta, di momenti di confronto vero e decisioni prese insieme.
G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco