• Sei il visitatore n° 495.870.946
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 10 settembre 2020 alle 09:30

Airuno: a breve i lavori per riqualificare il parco ''Pizzagalli Magno'', luogo d'incontro

È stato affidato all'ingegner Lorenzo Mazzoleni di Brivio l'incarico per la progettazione degli interventi di riqualificazione dell'area "Pizzagalli Magno" nel centro di Airuno, che il Comune ha ricevuto in dono un paio di anni fa dall'amato professor Carlo Gilardi e dalla sorella Sandra, uniti nel desiderio di cedere all'intera collettività il parco di proprietà della loro famiglia: si tratta di uno spiazzo verde di 2.300 metri quadrati ubicato in via Postale Vecchia, di fronte alla Scuola dell'Infanzia, che è stato intitolato alla memoria di Anita Pizzagalli Magno, madre di Carlo e Sandra Gilardi (oltre che della loro sorella Vittorina, scomparsa qualche tempo fa).

Sandra e Carlo Gilardi con l'ex sindaco Adele Gatti

I lavori, per i quali è al momento prevista una spesa di 100.000 euro, saranno finanziati grazie alle risorse ottenute dal cosiddetto "Piano Marshall" di Regione Lombardia per la ripresa economica post Covid, come illustrato anche in Aula in occasione di una recente variazione al bilancio: secondo quanto stabilito da Palazzo Pirelli, il cantiere dovrà prendere il via entro il prossimo 31 ottobre, pertanto nei giorni scorsi in Comune si è provveduto all'affidamento "urgente" dell'incarico di progettazione, per un importo complessivo di 14.000 euro.
"L'intenzione è quella di creare un giardino "inclusivo" a disposizione di tutta la comunità airunese, dove ospitare in sicurezza attività di vario tipo e per tutte le fasce di età" ha spiegato il sindaco Alessandro Milani. "L'area, pertanto, richiede un'opera di riqualificazione significativa, che abbiamo sempre considerato come una delle più importanti del nostro mandato".
Come anticipato dall'assessore Claudio Rossi, la progettazione vedrà sostanzialmente tre ambiti di intervento: uno per creare attraverso un nuovo arredo urbano e dei pergolati una zona coperta dove trovare un riparo dal sole; un altro per allestire uno spazio di aggregazione per i più piccoli (e non solo); infine uno per realizzare orti comuni e didattici, che in futuro potranno essere utilizzati anche dagli alunni della vicina Scuola dell'Infanzia.
Prevista altresì la possibilità - anche se chiaramente il progetto andrà a delinearsi con più precisione nei prossimi mesi, una volta avviati i lavori - di creare nel parco alcuni percorsi sensoriali per bambini e/o persone disabili, che insieme al resto della comunità airunese potranno quindi trovare nel cuore del paese un luogo di incontro, svago e riposo immerso nel verde, aperto liberamente a tutti coloro che vorranno frequentarlo da soli o in compagnia.
B.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco