Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 415.871.433
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 07 giugno 2011 alle 22:33

Vendrogno: rapinata la posta. 2 banditi in fuga con 7mila €

Non bastano i problemi che in questi giorni vedono protagonista il sistema informatico delle Poste a creare il caos. A diffondere il panico tra i clienti nella mattinata di oggi nel piccolo comune di Vendrogno in via Casanova, due malviventi, entrati nello stabile con il volto travisato e fuggiti senza lasciare tracce con un bottino che ammonta a più di 7.000 euro in contanti. I fatti risalgono alle ore 11.00, quando nell'ufficio postale si trovava una dipendente insieme a due clienti. Improvvisa è stata la comparsa di due uomini, di media età, con tutta probabilità di nazionalità italiana, travisati con una pesante sciarpa e con un paio di occhiali da sole che rendevano i due soggetti irriconoscibili. Armati di una pistola, dalle dichiarazioni degli inquirenti si presume giocattolo,  hanno minacciato la dipendente e  trattenuto i clienti, costringendo l'impiegata ad aprire la cassaforte e consegnare loro il contenuto. Recuperati i contanti, hanno abbandonato repentinamente l'ufficio, scappando presumibilmente a piedi tra le vie del paese, recuperando la Lancia Y che avevano posteggiato in una strada secondaria. La stessa automobile è stata in seguito ritrovata dai militari nei boschi circostanti, a non molti km di distanza, risultata dagli accertamenti rubata la mattina stessa nel comune di Mandello del Lario. Scattato subito l'allarme, sul posto sono intervenuti i carabinieri con 6 autovetture che hanno circondato la zona e hanno dato il via alle indagini. Le ricerche serrate proseguono su tutto il territorio, nonostante ancora pochi siano gli elementi a disposizione degli inquirenti, così come le segnalazioni che possano portare ai due rapinatori.
C.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco