Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 353.985.966
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/09/2020

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 25 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Domenica 16 agosto 2020 alle 08:07

16 agosto 1940: Merate bombardata dagli inglesi nella notte. Sganciati 11 ordigni dirompenti, 4 inesplosi. Quattro le vittime

Sono trascorsi ottant’anni dall’incursione bellica di velivoli inglesi su Merate, avvenuta la notte del 16 agosto 1940. Il bollettino di guerra del comando supremo delle Forze Armate Italiane n. 68, notiziario quotidiano che veniva letto alla radio alle ore 13, menziona il bombardamento su Merate e sul vicino Comune di Olgiate.

Il bollettino era, allora, la trasmissione radiofonica con il più alto indice d’ascolto e per disposizione del regime, doveva esse seguito, in particolare negli uffici e nei locali pubblici, in piedi e con gli uomini fissi sull’attenti. Il bollettino del 16 agosto 1940 riferisce testualmente “Una nuova incursione aerea proveniente dalla Svizzera è stata effettuata dal nemico su località dell’Italia settentrionale, con lancio di bombe, alcune delle quali cadute sui Comuni rurali di Merate ed Olgiate, hanno causato due morti e cinque feriti”.

L'edificio di Merate bombardato

I morti del bombardamento di Merate furono, invece, quattro. L’allarme venne dato intorno all’ora 1 con il suono delle sirene; fu impossibile, invece, segnalare il cessato pericolo perché l’incursione aveva interrotto le linee elettriche. Vennero lanciate complessivamente 11 bombe dirompenti, di cui quattro rimasero inesplose. Nei giorni successivi furono rese inoffensive dall’intervento di militari del Genio. Le bombe colpirono a Merate la zona di via Cornaggia, via Terzaghi, via Indipendenza, viale Lombardia, villa Crespi e villa Subaglio. I danni maggiori furono quelli della casa Colombo, in via Terzaghi.
Poteva ricordare il bombardamento 1940 su Merate l’ing. Luigi Zappa, classe 1926, sindaco per diversi anni ed anche consigliere provinciale a Como. “Avevo allora 14 anni, era una calda notte d’agosto – ricordava Luigi Zappa – durante il giorno avevo giocato con i miei compagni e coetanei ed ero andato a letto un po’ stanco, tanto che mi addormentai subito. Ad un tratto uno strano rumore mi fece sobbalzare dal letto: avevo inteso il segnale d’allarme aereo lanciato dalle sirene. Sentii il rombo di un aereo che probabilmente era un quadrimotore inglese. Si erano svegliati anche i miei genitori”. Era l’inizio dell’incursione aerea su Merate.

Il sindaco Luigi Zappa

I funerali, in piazza della chiesa a Merate, delle vittime

Perché aerei inglesi bombardarono Merate quella notte d’agosto? Molto probabilmente erano diretti a Milano, già colpita la sera del 14 agosto, come menziona il bollettino n. 66: “A Milano sono state lanciate una trentina di bombe, tutte nell’abitato. Nessun obiettivo di carattere militare è stato colpito. I morti, tutti civili, sono 12 e 44 i feriti”.

Merate: 25 aprile, nell’anniversario della Liberazione si ricordano anche le vittime del bombardamento

Sul bombardamento di Merate 1940 si possono avanzare solo ipotesi. Fra queste ultime c’è quella relativa al fatto che quella sera era stata rappresentata la commedia “Figaro”, presso il Cinema Impero, poi divenuto sala civica. Potrebbe essere avvenuto che, all’uscita del pubblico, siano rimaste le porte spalancate con luci accese anche sul retro del palcoscenico, dove si stavano sistemando le scene. I piloti degli aerei inglesi, notando le scie luminose, potrebbero aver sganciato le bombe su luci ben visibili, pensando di colpire impianti e strutture militari.
Aloisio Bonfanti
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco