• Sei il visitatore n° 495.863.621
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 13 agosto 2020 alle 08:31

Airuno, il sindaco:sul piedibus non si torna indietro. Basta polemiche, ora si collabori

Con grande sorpresa leggiamo la lettera, pur del tutto legittima, scritta da un gruppo di mamme che è stata indirizzata alla Redazione circa la tematica scuolabus/piedibus. Come Amministrazione Comunale ci stupiamo perché riteniamo che nessun'altra Amministrazione più della nostra, forse, ha dato in tutti questi anni così attenzione e ascolto alle istanze dei genitori e di tutti i cittadini che ci chiedono di volta in volta un colloquio o incontro per qualsiasi tematica si intenda affrontare. L'ascolto al cittadino per noi è la parola d'ordine: per noi il Palazzo Municipale è una palazzo di "vetro". Il nostro interesse politico è solo il bene del cittadino e siamo lì a lavorare solo per quello. Si sappia bene e sia chiaro per sempre. Per diversi mesi, compresi quelli del lock-down e nonostante le molte difficoltà derivate dal Covid-19 alle quali la nostra Amministrazione Comunale è stata chiamata a dover rispondere in modo rapido e risoluto, abbiamo tenuto assemblee pubbliche via telematica, abbiamo incontrato gruppi di cittadini e mamme in Comune, appena ci è stato possibile causa Covid, abbiamo tenuto un'assemblea pubblica presso il cortile della Scuola Secondaria, coinvolgendo sempre e correttamente anche il Gruppo Consiliare di Minoranza, con la Dirigenza Scolastica, i docenti referenti, i genitori, la preposta Consulta Scuola. Abbiamo spiegato e rispiegato tutti i motivi (economici e non solo) che hanno portato l'Amministrazione a prendere la scelta di attivare gratuitamente il servizio piedibus. Con tutto il rispetto, l'Amministrazione Comunale ha il dovere di lavorare e dare servizi ai cittadini di Airuno. Cosa c'entra fare paragoni con altri Comuni, con altre realtà territoriali, con esigenze molto diverse dalle nostre? Noi lavoriamo per Airuno e Aizurro, forse non è chiaro. Cosa c'entra che lo scuolabus ha 30 anni di servizio? Anni fa le risorse economiche a disposizione per il nostro Comune erano molto più consistenti di ora, i trasferimenti statali sono di gran lunga diminuiti, la realtà di un tempo non si può paragonare con quella di oggi e con tutti i problemi sociali che abbiamo oggi. Come Sindaco ho obblighi di legge (che sono molto diversi dal passato) ai quali giustamente rispondere, per quanto riguarda i casi sociali, la tutela minori, i casi di disabilità e il cui numero è in costante e preoccupante aumento e il tutto si traduce purtroppo in risorse economiche che dobbiamo stanziare, aumentando la spesa del settore sociale. Non pensate a questi aspetti? Il Sindaco, la Giunta, i Consiglieri Comunali non si sono alzati al mattino e, senza motivo, hanno cancellato lo scuolabus. Abbiamo ben spiegato tutti i motivi, abbiamo percorso tutte le vie democratiche di confronto e ascolto dei genitori che erano restii alla scelta del piedibus: nessuna decisione è stata presa senza motivi reali. Stiamo attivando un nuovo servizio pre scuola, dopo esserci confrontati con alcuni genitori, stiamo lavorando ogni giorno con la Dirigenza Scolastica per permettere che la Scuola riparta in sicurezza e con meno disagi possibili. Pertanto, perdonatemi, cessino una volta per tutte le polemiche sul piedibus, cessi l'ostruzionismo senza ragioni. La società di oggi, tra le numerose difficoltà economiche aggravate poi dal Covid-19, ha bisogno di responsabilità, di persone che si rimboccano le maniche e che vogliano lavorare tutti insieme per risolvere i problemi dei propri Comuni. Invece di polemizzare, per chi può, è importante partecipare alla vita attiva del paese, offrendosi come volontari per esempio. Il lavoro in una comunità si fa sempre tutti insieme (se veramente si ha voglia), ci si unisce per far fronte ai vari problemi: il Comune è l'insieme dei cittadini e proprio per questo, abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti.

Le polemiche lasciatele stare. L'Amministrazione non torna indietro sulle scelte che ha ben motivato, l'Amministrazione lavora con passione e impegno per andare sempre avanti. Il resto, le polemiche, non ci interessano.
Il Sindaco Alessandro Milani
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco