Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 354.133.878
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/09/2020

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 25 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Mercoledì 05 agosto 2020 alle 16:16

Lago di Sartirana, moria pesci: ora la regione intervenga con poteri sostitutivi

Quando tempo fa avevo sollecitato la Regione ad intervenire nei confronti del Comune di Merate perché il regolamento approvato dal Comune non tutelava la riserva naturale del Lago di Sartirana, la Regione rispose che “Con riferimento agli interventi sostitutivi di Regione Lombardia, l’articolo 33, c.1, della L.R. n. 86/1983 prevede, in caso di inerzia degli Enti gestori, l’adozione in via sostitutiva di provvedimenti necessari e urgenti unicamente […] in caso di imminente pericolo per la conservazione dell’ambiente naturale.” Fu poi il Comune che preso atto dei rilievi si mise in regola. Ma adesso con la moria di pesci che c’è, per cause ancora da appurare, è evidente che l’ente gestore non è in grado di assolvere ai suoi compiti e l’intervento sostitutivo della Regione è quanto mai urgente.
Del resto una centralina per la misurazione dei parametri del Lago, finanziata dalla Regione non è più in funzione e quindi ogni attività di monitoraggio e prevenzione è vanificata dall’interzia comunale. Mi auguro in un immediato intervento della Regione per evitare la completa distruzione dell’ecosistema di questa riserva inserita tra quelle di interesse comunitario. Temo che in mancanza di immediati interventi e di una seria programmazione nella gestione della Riserva, la vita di questo splendido patrimonio naturale possa andare persa.
Marco Fumagalli, consigliere regionale M5S Lombardia
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco