Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 354.924.371
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/09/2020

Merate: 13 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Mercoledì 05 agosto 2020 alle 16:12

Risposta al sig. Sindaco di Olgiate Molgora

Gent.mo Sig.Sindaco di Olgiate Molgora, sono la nipote di un'ospite della RSA Sodalitas di Olgiate Molgora. Ho letto il Suo esposto e non Le nascondo il mio stupore pur prendendo atto della Sua posizione in merito all'aumento della retta che non condivido per diverse ragioni sicuramente già a Lei note. Gli ospiti ricoverati sono, che le piaccia o no, a tutti gli effetti cittadini olgiatesi. È così che tutela la popolazione da Lei amministrata?
Sodalitas ha imposto l'aumento della retta causa Covid?
Noi famigliari, causa Covid, non siamo in grado di affrontarla avendo avuto noi stessi non pochi problemi economici che tuttora stiamo affrontando e che ci costringono, arrivati a questo punto, a richiedere l'intervento dell'Amministrazione Comunale del Comune di Olgiate nell'ambito dei servizi sociali..
Parla di ottimo e indiscusso servizio offerto durante la pandemia. Mi permetta di farle presente che questa affermazione è del tutto falsa.
Le ricordo che Lei ha dovuto far intervenire, imponendosi, Personale volontario a dare supporto al servizio carente (in tutti i sensi) che purtroppo ci veniva a noi parenti confermato anche dai ns. cari e a Lei dagli stessi volontari. Non nascondiamoci dietro un dito, la situazione è frave sotto molti punti di vista e affermare quanto da Lei fatto pubblicare (di Sua iniziativa?) è da considerarsi una presa in giro nei confronti di persone (ospiti e famigliari) che stanno ancora vivendo "sul campo" la miriade di disservizi e carenze che ad oggi si stanno ancora verificando.
In ultimo, ma di primaria importanza, Le ricordo che in pieno Covid la struttura è stata lasciata in balia dei ma e dei forse, priva della figura dirigenziale fondamentale in un momento di estrema criticità come è stato quello dei mesi passati.
Rimango a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
F. Vertemati
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco