Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.747.972
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 13/08/2020

Merate: 15 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Mercoledì 29 luglio 2020 alle 16:10

Cernusco: col piano Marshall 1 milione dalla regione per l'intersezione semaforica



Era il 2012 e si parlava di progetto 8bis: assestamento della doppia rotonda con sottopasso ciclopedonale. La regione aveva respinto però il finanziamento del sottopasso e da quel momento l'opera era rimasta nel cassetto e non se ne era più parlato. Fino a ieri mattina quando in regione i consiglieri Mauro Piazza, Antonello Formenti e il sottosegretario regionale ai grandi eventi sportivi Antonio Rossi sono riusciti a far inserire tre interventi per la brianza lecchese utilizzando le risorse del Piano Marshall.
Uno di questi è lo snodo del semaforo appunto di Cernusco Lombardone, intersezione tra la sp 342dir e la SP54.
Un intervento di cui si parla da tempo (desemaforizzazione, rotonde, ecc) volto ad alleggerire il traffico in quel punto nevralgico, rendendolo più fluido, eliminando il più possibile le attese e tutelando la mobilità di pedoni e biciclette.



Si era arrivati appunto al progetto 8 bis, poi riposto visto che l'amministrazione guidata già allora da Giovanna De Capitani aveva messo come punto imprescindibile il sottopasso ciclopedonale, per non tagliare irrimediabilmente in due il paese.
Ora questo finanziamento, di cui si conosce solo la portata pari a 1 milione di euro, potrebbe rimettere le carte o meglio i progetti sul tavolo.
“Sono stata avvisata ieri mattina dal consigliere regionale Raffaele Straniero che ha appreso di questa comunicazione” ha spiegato il sindaco Giovanna De Capitani “al momento non sappiamo i dettagli e nemmeno se si prenderà in considerazione l'ultimo progetto, l'8 bis, di cui però non sono stati aggiornati né i dati né i flussi di traffico su cui era parametrato. Nei prossimi giorni ci muoveremo con l'ufficio tecnico per avere qualche informazione in più e cercare di capire come utilizzare questi soldi”.
“Dal sistema viabilistico a quello del trasporto ferroviario, con queste investimenti Regione Lombardia ancora una volta dimostra un’attenzione puntuale a ciò che emerge dal Lecchese; siamo convinti che grazie al tavolo della competitività, insediato ieri, riusciremo a raccogliere ulteriori istanze che verranno portate a termine entro il grande evento olimpico di Milano Cortina 2026 un’occasione di sviluppo territoriale straordinaria” hanno commentato Piazza, Formenti e Rossi.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco