Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.749.752
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 13/08/2020

Merate: 15 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Mercoledì 29 luglio 2020 alle 14:56

Airuno: scontro su istituzione del Piedibus e definitiva rinuncia al servizio scuolabus

Scontro in consiglio comunale ad Airuno sull’istituzione del Piedibus che da settembre sostituirà completamente lo scuolabus (ad eccezione degli alunni di Aizurro che raggiungeranno i plessi scolastici con una navetta). Nel corso dell’approvazione del regolamento del nuovo servizio, i consiglieri del gruppo di opposizione ''Progetto Comune'' hanno criticato la scelta di rinunciare del tutto al mezzo di trasporto su gomma, sostenendo che la decisione potrebbe creare difficoltà in alcune famiglie oltre che rendere più complicata per le scuole l’organizzazione di visite e gite.



La consigliera comunale Cinzia Soldo, l'assessore Adriana Maria Rossi e il sindaco Alessandro Milani

''L’istituzione del Piedibus è frutto di una serie di passaggi in consulta istruzione e riunioni con docenti e genitori'' ha spiegato in aula il sindaco Alessandro Milani. ''A tutti i cittadini è stato dato il modo di esprimere la propria considerazione al riguardo. Dopo tre decenni non avremo più il mezzo di trasporto (il vecchio scuolabus è stato rottamato in quanto ormai irrimediabilmente danneggiato, ndr) ma, come già esposto dall’Amministrazione alla dirigenza scolastica, non impediremo mai l’organizzazione di gite, anzi le sosterremo anche a livello economico''.



I consiglieri di ''Progetto Comune'' Gianfranco Lavelli e Francesco Galli


In assise, la maggioranza ha oltretutto ricordato di aver speso 13mila euro nel ''disperato'' tentativo di mantenere in attività il vecchio scuolabus. ''Soldi buttati al vento'' ha però commentato l’assessore al bilancio Adriana Maria Rossi.
Un ulteriore attacco al gruppo di minoranza, che poi ha votato contro l’approvazione del regolamento, è arrivato dal capogruppo di maggioranza Simone Tavola, il quale ha affermato che ''la scorsa Amministrazione non aveva neppure programmato di riparare o sostituire lo scuolabus'', come invece in sostanza la minoranza chiedeva di fare ora, anziché annullare del tutto il servizio.


Nel corso del dibattito, il sindaco Milani ha aggiunto che un ulteriore problema per il mantenimento dello scuolabus è il prossimo pensionamento del conducente e messo comunale Dino.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco