• Sei il visitatore n° 507.215.145
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 20 luglio 2020 alle 10:17

Il paziente prima di tutto

Sono passati quarant'anni da che mi sono laureato in Medicina e Chirurgia.

La scelta di fare quel corso di laurea era stata dettata dalla passione per l'uomo;quella passione che ancora oggi mi fa continuare a svolgere la professione.

Ma io sono solo uno dei tanti che come me hanno scelto di fare e cercano di svolgere questo lavoro secondo quanto ordinato nel giuramento di Ippocrate.

Ma negli anni qualcosa è cambiato.

La pratica della medicina oggi non è quella che ci eravamo prefigurati al momento di intraprendere la professione.

Stretti dalla morsa della burocrazia e dalla ricerca continua di sostenibilità economica i medici oggi sono sempre più investiti da un sentimento di frustrazione

Oggi si rischia di passare come " coloro che prescrivono."

Colpa di un sistema che sempre più ha esautorato il ruolo primo del medico che è quello di curare.

L'eccessiva burocratizzazione è la prima causa di questo cambiamento. Una burocrazia spesso fine a se stessa; una medicina amministrata che pone vincoli ; un inadeguato finanziamento del SSN.

Poi arriva la pandemia: i medici, gli infermieri, fanno quello che devono e sanno fare; la parte, che in tempi normali detta le regole, difetta.

E allora rivediamole queste regole nel rispetto della professione e nell'interesse del cittadino.

Non vogliamo subire il cambiamento, ma governarlo.

Il rapporto fra medico e paziente non può essere inficiato dalla medicina di carta e dalla zavorra burocratica che pesa per due terzi del tempo medico.

Siamo e vogliamo essere i custodi del diritto dei cittadini alla tutela della salute.

Non vogliamo essere "eroi" per una stagione e "soldatini" per le altre tre.

Il paziente prima di tutto, il suo bisogno,la sua domanda di salute.

È per tenere fede a questa missione che continuiamo a metterci passione.

Il resto è qualcosa d'altro.

Dott. Dario Perego
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco