Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.332.421
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/2020

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 20 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Mercoledì 15 luglio 2020 alle 18:00

Cornate: spunta un'antenna, allarme 5G. I chiarimenti dell'assessore Quadri

Nel comune di Cornate è recentemente spuntata un'antenna, che ha fatto scattare l'allarme 5G. Negli ultimi giorni diversi cittadini hanno infatti notato che è stata installata una nuova antenna per le telecomunicazioni in via Caccia Dominioni. In realtà, il posizionamento risale ad alcuni mesi fa, ma probabilmente, complice il lockdown e quindi le limitazioni negli spostamenti, non tutti se n'erano accorti. Da questo è nato un dibattito sulla natura dell’installazione, in particolare se si trattasse o meno di una struttura dedicata alla tanto discussa nuova tecnologia 5G. Per fugare ogni dubbio abbiamo chiesto informazioni all’assessore all’Urbanistica Fabio Quadri. “Intanto confermo che è lì già da qualche mese e vorrei chiarire che l’autorizzazione di questo genere di impianti è di competenza sovra comunale, quindi la Giunta non ha voce in capitolo – ha spiegato – Detto questo naturalmente siamo informati e vorrei chiarire che è una comunissima antenna, come ne abbiamo in ogni città, per le telecomunicazioni. Quindi non ha tecnologia 5G”. La struttura nel tempo potrebbe essere trasformata, sempre previa autorizzazione degli enti competenti, ma al momento non è diversa dalle altre alle quali siamo abituati da tempo e che servono a far funzionare i telefonini che tutti hanno in tasca e usano ogni giorno. Quanto all’allarmismo sul 5G, come i più informati sapranno, c’è molto dibattito nella comunità scientifica e non. C’è chi ritiene che la sua potenza possa essere dannosa per la fauna (per esempio i volatili che vi i avvicinano), chi per l’uomo. Ma al momento non vi sono studi certi al riguardo. In  ogni caso al momento il problema non riguarda la città di Cornate sul cui territorio non vi sono ancora antenne di questo genere. Inclusa quella di via CacciaDominioni.
V.D.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco