• Sei il visitatore n° 505.287.115
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 12 luglio 2020 alle 08:47

La nostra salvezza è nella salvezza degli altri

Eravamo abituati più o meno bene alla nostra quotidianità.

La routine della nostra giornata: scuola, lavoro, il ritorno a casa, la casa stessa, la famiglia, gli amici, lo sport in TV, lo stadio, l'ultima serie televisiva e tutto il resto.

Abituati al nostro mondo costruito per viverci e ritrovarsi; magari apportando talvolta qualche ritocco.

Qualche aggiustamento, un look rinnovato all'apparenza, una trasformazione lenta.

Poi, ad un tratto, accade l'imprevisto.

Non eravamo pronti.

Tutto viene rimesso in discussione

La routine della nostra giornata cambia, costretta da un evento traumatico che ci sbatte in faccia la realtà della nostra inconsistenza.

Il delirio di onnipotenza che spesso ci avvolge barcolla: forse non siamo in grado di dare una risposta a tutto e ci accorgiamo di avere qualche limite.

Ci dobbiamo rendere conto che anche la Scienza e la Tecnica, anche la Medicina non possono risolvere tutto. Certo sono fondamentali ma non assoluti.

Prendere atto di questa vulnerabilità è estremamente importante. Può veramente aiutarci a cambiare, a ridare il giusto valore alle cose della vita; anche le più piccole e comuni.

Può servire a richiamarci ad una responsabilità individuale e, conseguentemente, collettiva. Dobbiamo ripartire tutti insieme. Nessuno può farcela da solo.

Non possiamo e non dobbiamo arrenderci. Dobbiamo moltiplicare gli sforzi facendo i conti continuamente con la realtà.

Quello che abbiamo dimostrato di potere e sapere fare in questi mesi non può essere un caso.

Da un lato il rispetto delle regole, dall'altro la disponibilità e l'attenzione all'altro.

È così che prende vita una nuova stagione di solidarietà e che cambia il nostro modo di guardare e di rapportarci con chi abbiamo accanto.

Chiamandoci in causa per primi.

Non vuole essere un appello messianico ma un richiamo reale. Solo se ci persuadiamo che non c'è speranza nella lotta furba e nell'egoismo tutto ciò ha un senso: la nostra salvezza è nella salvezza degli altri.

Allora tutto può veramente cambiare.

dott. Dario Perego
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco