• Sei il visitatore n° 467.457.213
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 08 luglio 2010 alle 18:56

Olgiate: donna incinta, picchiata dal marito, finisce al pronto soccorso. Ieri un altro caso a Olginate

Ai medici che l'hanno soccorsa ha dichiarato di aver ricevuto qualche ceffone e di essersi tagliata il piede con i cocci di un bicchiere rotto accidentalmente. Il sospetto, però, è che la violenza del marito che si è scatenata su di lei sia ben più grave di quanto dichiarato. Una giovane donna marocchina residente a Olgiate Molgora ieri sera è stata soccorsa dai sanitari del 118 che, su richiesta dei carabinieri, si sono portati presso la sua abitazione. Stando ad una prima ricostruzione la donna, in stato di gravidanza, sarebbe stata aggredita dal marito a seguito di una accesa discussione. Dalle parole, però, l'uomo sarebbe ben presto passato ai fatti tanto che i vicini allarmati per il trambusto e, con tutta probabilità, anche per i lamenti della vittima avrebbero chiamato i militari. Quando i carabinieri si sono portati sul posto si sono trovati di fronte la giovane, affaticata per il suo stato interessante, spaventata e con evidenti segni dei colpi ricevuti. Vista la situazione, nonostante le prime resistenze, i militari hanno chiesto l'intervento del 118 che, dopo le cure sul posto, ha trasportato la donna al pronto soccorso per gli accertamenti del caso e ulteriori esami più approfonditi. La prognosi per lei è stata di 6 giorni.

Purtroppo non si tratta di un caso isolato e le violenze subite dalle donne, spesso extracomunitarie, da parte dei mariti sono sempre più frequenti. Anche ieri, infatti, una donna di Olginate è finita all'ospedale Manzoni di Lecco a seguito delle ferite, più gravi e preoccupanti di quelle della vittima di oggi, riportate dopo che il marito si era scagliato su di lei con pugni e calci.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco