Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 354.138.651
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/09/2020

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 25 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Sabato 04 luglio 2020 alle 17:07

Merate: riparte l’asilo nido comunale con progetto estivo 'Il Girotondo non si ferma'

Il Girotondo non si ferma. Anzi, riparte. Lunedì 6 luglio l'asilo nido comunale di Merate riaprirà i battenti dopo il lungo lockdown. La direzione del nido ha infatti dettato alle circa 25 famiglie che usufruiranno del servizio (alternandosi per un totale di 17 bambini presenti per modulo) alcune piccole regole affinché le porte del plesso di viale Verdi possano riaprire in totale sicurezza. Tra queste l'invito a rispettare gli orari di ingresso al "triage" esterno al nido dalle ore 7,30 alle 9,00, avvisare il giorno prima o se è lo stesso giorno chiamare al telefono appena possibile se si arriva più tardi.
Agli ingressi verrà rilevata la temperatura e la presenza di sintomi da Covid: tosse, raffreddore congiuntivite, problemi gastrointestinali, perdita di gusto e olfatto, a tutti i frequentatori del Centro: bambini/ragazzi, genitori accompagnatori, operatori, ausiliari del triage e delle pulizie.
Al superamento dei 37,5°C della temperatura o alla dichiarazione di avere sintomi da COVID, non sarà consentito l'accesso e si informerà della necessità di informare il proprio medico curante o il pediatra di libera scelta.
Se i sintomi si presenteranno durante le attività tutti i soggetti verranno isolati, si avviseranno le famiglie e si dovrà lasciare il Centro Estivo e sempre avvisare il medico curante o il pediatra di libera scelta. Inoltre l'ente gestore provvederà a segnalare la circostanza all'Agenzia di Tutela della Salute che fornirà all'ente gestore e alla persona/famiglia interessata le opportune indicazioni.
Gli adulti accompagnatori dovranno essere uno solo per ogni bambino, possibilmente mamma o papà. Non sarà possibile fermarsi nel giardino del nido e utilizzare i giochi esterni con il proprio bimbo/bimba.
Ogni bambino/bambina dovrà cambiare abiti ogni giorno e non si potranno portare giochi/oggetti da casa.
All'interno del nido sono stati organizzati gruppi di bambini diversi dalle classi di germogli, cactus e girasoli e saranno evitate attività di intersezione fra i gruppi. Anche gli educatori stabili sui gruppi non coincidono con quelli che i bambini hanno lasciato a marzo e ritroveranno, se tutto va bene, a settembre. Non verranno somministrati pasti del nido. Ogni bambino/bambina dovrà portare una borsa/zainetto contenente: una merenda con alimenti non deteriorabili contenuta in un contenitore/busta chiusi e con il nome, una bottiglia, borraccia con l'acqua. Saranno assegnati posti fissi a sedere per la consumazione della merenda, eventuali posate, bicchieri, tovaglioli saranno monouso o opportunamente sanificati. Al termine del pasto o dello spuntino si provvederà alla disinfezione di tavoli, piano di appoggio utilizzati e delle attrezzature. I locali refettorio verranno disinfettati ad ogni cambio turno. Stessa sorte vale per tutti gli ambienti, le attrezzature, gli oggetti che vengono toccati spesso vengono continuamente igienizzati durante la giornata, al termine delle attività tutto verrà sanificato con appositi detersivi/prodotti virucidi. I giochi saranno esclusivi per i singoli gruppi, facilmente igienizzabili e, qualora si preveda lo scambio di giochi fra i gruppi, prima verranno igienizzati. Anche le aree giochi saranno sanificate dopo ogni utilizzo, così come i servizi igienici igienizzati ad ogni utilizzo. Al termine della giornata verranno sanificati.
L'accesso alla toilette sarà verificato dagli operatori e organizzato su turni in base ai gruppi di appartenenza.
Dal punto di vista educativo, la direttrice del nido ha spiegato che trattandosi di un rientro al nido dopo molti mesi di assenza potrebbe essere opportuno iniziare con gradualità questa esperienza estiva per poi verificare la situazione con le educatrici.
Infine i genitori dovranno tassativamente consegnare il primo giorno di frequenza il patto di corresponsabilità compilato e sottoscritto.
Gli altri moduli relativi alle autodichiarazioni sulle condizioni di salute dell'accompagnatore e del minore saranno da riportare quotidianamente compilati e sottoscritti.
Tutti gli operatori, ha concluso la direttrice con un avviso rivolto ai genitori, hanno partecipato al ‘'Costruiamo insieme la nostra estate'', corso di formazione per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini ed adolescenti nella fase 2 dell'emergenza COVID-19 (Giugno 2020).
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco