Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 343.565.215
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 02/07/2020

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 15 µg/mc
Scritto Lunedì 29 giugno 2020 alle 18:04

Merate: dopo una vita dedicata ai bambini, va in pensione l'amata maestra Giampiera

La mestra Giampiera Villa
Il primo settembre, la maestra Giampiera Villa festeggerà il quarantaduesimo anno d'insegnamento. Per la prima volta da lungo tempo, però, settembre per lei non coinciderà più con l'inizio di un anno scolastico, poichè la docente della scuola dell'infanzia di viale Verdi a Merate ha raggiunto il traguardo della pensione. "Lascio un pezzo del mio cuore all'asilo" ha esordito, con la voce rotta dall'emozione, la maestra, raccontando con un po' di nostalgia di quel lontano settembre del 1978, anno in cui ha iniziato a lavorare presso la scuola materna paritaria di Calco. "Quella è stata la mia prima vera casa" ammette, spiegando di aver prestato servizio lì per 27 lunghi anni, vedendo la scuola cambiare e crescere insieme a lei. Nel 2005, grazie alla graduatoria statale, ha potuto domandare il trasferimento, richiesto a causa di praticità e di motivi di salute, che l'ha portata alla scuola materna di Sartirana. "Lavorare in una scuola pubblica è stata per me un'esperienza completamente nuova" ha detto, ricordando di aver dovuto imparare a sbrigare nuove pratiche e ad avere a che fare con molta burocrazia. Dopo soli due anni, il destino l'ha portata, infine, a Merate, dove è rimasta fino ad oggi. Per Giampiera, fare la maestra alla scuola dell'infanzia, è stata una missione, più che un lavoro. Ciò che le mancherà più di tutto, infatti, è il contatto con i bambini, che ha costantemente messo al primo posto tra le sue priorità. "Nulla sarà per me più lo stesso" ammette, spiegando di aver fatto della scuola dell'infanzia la sua vera e propria casa. "Per tutti questi anni splendidi devo ringraziare prima di tutto le mie colleghe di viale Verdi e di Sartirana, con cui ho condiviso alcuni tra i momenti più piacevoli della mia vita".



Giampiera insieme ad alcune colleghe

Un ringraziamento va ovviamente alla preside dell'istituto ed alla vicaria, che non hanno mai mancato di aiutarla. "In ultimo vorrei mandare un saluto a tutti i genitori che ho incontrato durante il mio cammino che mi hanno ascoltata, aiutata e supportata, e con i quali ho avuto occasione di avere uno scambio di opinioni sempre costruttivo". Per Giampiera, infatti, ciò che è importante è mettersi costantemente in gioco, in qualunque momento della vita. Ed è per questo che, dopo un periodo di meritato riposo, l'ormai ex maestra, residente ad Imbersago, è pronta a ripartire; la voglia di dedicarsi agli altri è infatti più forte di qualunque stanchezza: "Mi piacerebbe dedicarmi al volontariato, con i bambini e con i disabili perchè sono coloro tra i quali hanno più bisogno di aiuto". E chissà che Giampiera, sempre pronta ad aiutare gli altri, non troverà un'altra casa in una delle tante associazioni di volontariato presenti sul territorio.
G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco