Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 343.566.794
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 02/07/2020

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 15 µg/mc
Scritto Giovedì 25 giugno 2020 alle 21:53

Olgiate/Covid: restano solo 8 positivi. Il punto su schiamazzi, scuola e area cani

Il sindaco Giovanni Battista Bernocco
Buone notizie dal comune di Olgiate sulla situazione Covid. Nell'aggiornamento di questa sera, infatti, il sindaco Giovanni Battista Bernocco ha comunicato che sono 8 i positivi in paese, tra la comunità (5) e la casa di riposo (3), dove sono ancora in corso le verifiche dei tamponi. Salgono così ad 83 i guariti, mentre le persone sotto sorveglianza sono solo 3. "Il virus si sta lentamente spegnendo" ha aggiunto, ricordando comunque l'importanza della regola del distanziamento. 

Un'ulteriore buona notizia, come già annunciato ieri, è quella riguardante la firma del contratto di illuminazione pubblica, avvenuta qualche giorno fa. Tutto l'impianto luminoso di Olgiate, infatti, verrà sostituito e trasformato a LED, grazie alla presa in carico da parte di un'azienda di Mantova. "La prima località in cui si interverrà sarà Olcellera" ha aggiunto il sindaco, spiegando che nella frazione manca l'illuminazione da un mese e mezzo e ci si attiverà dunque in maniera tempestiva.  Terzo punto tra le novità la fibra ottica: tutte le operazioni sono compiute, e la speranza è quella di veder partire il cantiere il prima possibile. "Il wifi pubblico, frutto della vittoria del bando europeo, è attivo da ieri nella piazza di San Zeno, nella parrocchia di via Aldo Moro, in stazione, in biblioteca, nel centro sportivo, alla scuola media e in Viale Sommi" ha concluso Bernocco. È invece in corso presso il negozio del sindaco in via del Centenario la distribuzione delle mascherine per i bambini e i ragazzi dai 3 ai 14 anni residenti sul territorio comunale. 

Un punto critico dell'aggiornamento è stato quello degli schiamazzi in via Aldo Moro. Gruppi di adolescenti si ritrovano la sera fino a tarda ora, infastidendo i residenti che hanno esternato il loro disagio. "Chiedo a tutti di essere tolleranti" ha detto il sindaco "abbiamo attraversato 5 mesi drammatici, cercate di essere tolleranti su questi ragazzi di via Aldo Moro, li terremo monitorati affinchè non esagerino. Mi rendo conto che è fastidioso ma almeno fino alle 23.30 lasciamo che questi poveri ragazzi possano ridere e scherzare, so che non è facile ma lasciamoglielo fare, portiamo un po' di pazienza tutti". Sempre in tema di rumore e di "convivenza", il sindaco ha affrontato la problematica dei residenti del palazzo dove si trova il bar Batita: "Convocherò le parti e cercheremo di trovare una soluzione. Ma farvi la guerra non risolve nulla" ha detto rivolgendosi agli interessati "quando succedono queste cose mi spiace peri condomini e per l'attività commerciale perchè entrambi subiscono dei danni. Invito alla tolleranza, che è la parola giusta, non fatevi del male ma cercate di stare tranquilli. Abitare sopra un bar non è sempre comodo e facile, per certi versi lo è ma non vuol dire che il bar abbia sempre ragione. Cerchiamo di trovare una soluzione per entrambi".

L'amministratore ha poi lanciato un appello: si cercano, infatti, in paese, dei volontari disposti a mettersi in gioco per creare un'area cani, nella grande area dismessa dietro la casa di riposo. 

Intorno alla metà di luglio verranno stanziati i fondi per completare e riqualificare la zona attorno al campo da basket nella Polisportiva, con la creazione di un parco giochi inclusivo per i diversamente abili. "Si tratta di un investimento di circa 350.000€ ma è una cosa a cui tengo molto" ha concluso il sindaco. 

Sul fronte scuola e ripresa sono stati riscontrati alcuni problemi riguardanti lo scuolabus, e Bernocco si è scusato per il ritardo dicendo però che è dovuto alla mancanza di normative coerenti.
"Con le regole attuali il pullman può ospitare, ad oggi, 20 bambini suoi 60 dell'anno precedente" ha puntualizzato, elencando poi alcuni numeri: il bus, infatti, costa 150.000€ all'anno al comune, con un contributo dei genitori per 27.000€. Si resta dunque in attesa delle linee guida per capire come muoversi, cercando di optare ove possibile per il piedibus.
"Ci aspetta una scuola nuova" ha detto il sindaco "e i numeri delle classi diminuiranno, si parla di 14 alunni per aula".
Il problema principale resta la carenza di docenti, e venire a capo della situazione sarà una sfida. 

In ultimo, il primo cittadino, supportato dall'assessore Matteo Fratangeli, ha ringraziato gli organizzatori di Beolco Fest, con l'augurio e la speranza che il futuro riparta proprio dagli eventi culturali.
G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco