• Sei il visitatore n° 495.862.599
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 09 giugno 2020 alle 19:37

Airuno: 100 anni per Lina Formenti, tra le prime donne in paese ad avere la patente

100 anni "tondi tondi" per Rachele Formenti, conosciuta da tutti come "Lina". Airunese doc, nella giornata di lunedì 8 giugno ha festeggiato l'invidiabile traguardo del secolo di vita ricevendo a casa anche la visita del sindaco Alessandro Milani, che l'ha omaggiata con un'orchidea portandole gli auguri dell'Amministrazione e, idealmente, di tutta la comunità, in cui ha vissuto fin dalla prima infanzia. Nata a Beverate di Brivio, la signora Lina si è infatti trasferita nel paese vicino con la sua famiglia di origini contadine quando era ancora bambina, restando sempre ad Airuno dove ha conosciuto l'uomo che sarebbe poi diventato suo marito, Giuseppe Colombo, sposato dopo i difficili tempi della guerra che per sette anni lo avevano portato nella lontana Africa. Ed è proprio per aiutare l'amato coniuge, che aveva acquisito la licenza per l'utilizzo di un'auto pubblica, che la signora Formenti aveva deciso di prendere la patente.


Lina Formenti con il sindaco di Airuno Alessandro Milani

"Ai tempi era davvero una cosa eccezionale, mia mamma è stata tra le primissime donne airunesi a poter guidare" ci ha raccontato la figlia Luciana, sposata con l'ex assessore e consigliere comunale Enrico Acquati. "Quasi tutti i giorni, quindi, si alternava con mio papà nel fare "la spola" tra Airuno e Aizurro, dove accompagnava i villeggianti che arrivavano qui in treno: andava avanti e indietro anche dagli ospedali di Lecco e Merate, offrendo un importante servizio ai cittadini bisognosi di cure che allora non avevano un mezzo proprio; sempre in auto, poi, si occupava di portare da casa a scuola (e viceversa) i bambini della frazione collinare, che altrimenti avrebbero dovuto raggiungere il centro a piedi".



Descritta come una donna "attiva e grintosa", Rachele Formenti ha superato con grande forza diversi problemi di salute, compresa la terza rottura del femore che circa un anno fa l'ha costretta su una sedia a rotelle, senza per questo farla perdere d'animo. "Il fatto che sia arrivata ai 100 anni è un grande dono per tutti noi, che speriamo di poterla accudire con amore fino alla fine dei suoi giorni" ci ha detto ancora la figlia Luciana, che con la sua famiglia e il sindaco Alessandro Milani ha organizzato una piccola - ma doverosa - festa per lo speciale compleanno a tre cifre della signora Lina.
La neo centenaria, peraltro, sarà raggiunta a breve nel suo traguardo anagrafico dal compaesano Tino Calvi, anch'egli residente ad Airuno da sempre.
B.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco