Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 347.686.817
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Lunedì 08 giugno 2020 alle 11:06

L'Ospedale di Merate, una realtà da rilanciare

Un messaggio a tutti i cittadini meratesi ed a tutto il Comprensorio del bacino di utenza, un monito assoluto e non più rinviabile.
 E' lecito assistere ad un silenzio omertoso di chi non vede e non ascolta la voce dei cittadini, dopo un periodo di pandemia epidemiologica, che ha causato danni irreversibili all'intero apparato della Sanità Pubblica, DOPO I VERGOGNOSI TAGLI LINEARI e ancor più dopo la soppressione di alcune strutture ospedaliere in ambito regionale lombardo?
Fossi in loro, e mi riferisco ai vertici Regionali della Sanità, mi vergognerei e farei le valigie, nascondendomi in alcuni anfratti, uscendo di fatto da quel panorama politico fatto di proclami e promesse mai mantenute.
Adesso ci mancava pure l'assenza dell'automedica, per mancanza di dispositivo medico e carenza di risorse, ma con tutte le donazioni spontanee che sono state registrate in questi 3 mesi di COVID 19, a chi vogliono prendere in giro ?
Le atroci verità sono altre e tenute nascoste per irritare l'opinione pubblica, per favorire la Sanità Privata e smantellare quella PUBBLICA, NOI CITTADINI comuni non siamo più disponibili a questo massacro mediatico e se resteremo uniti, non ci faremo intimorire da decisioni anacronistiche, che di fatto andranno sempre di più a condizionare con limitazioni già fin troppo evidenti, la vita dei pazienti, il lavoro assiduo e professionale di tutti gli operatori sanitari, primari, medici, infermieri, personale sanitario ausiliario ed addetti alle pulizie ospedaliere. ai quali dobbiamo dire GRAZIE per tutto ciò che sono riusciti a fare in questo tristissimo periodo della diffusione del CORONAVIRUS.
Cari meratesi e non, SVEGLIAMOCI da questo torpore, prima che sia troppo tardi e sproniamo i nostri SINDACI a sollecitare gli Organi preposti alla vigilanza ed al rilancio di tutto il Comparto territoriale della SANITA', a rivedere tutto il nuovo assetto ospedaliero del nostro
" MANDIC", fiore all'occhiello di tutta la Brianza. 
Non chiediamo la luna nel pozzo, bensì pretendiamo il rispetto del diritto alla salute, stabilito da norme costituzionali ben definite e l'ampliamento della nostra struttura ospedaliera, che non dovrà dipendere da Vimercate o da Lecco, ma dovrà avere piena autonomia, in simbiosi con tutte le altre realtà ospedaliere.
Cordiali saluti da un cittadino meratese
Francesco Mastropaolo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco