Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.770.916
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 13/08/2020

Merate: 15 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Lunedì 08 giugno 2020 alle 10:08

Merate: schiamazzi in piazza arrivano fin dentro i cortili

Vorrei portare la cittadinanza di Merate a conoscenza di quanto sta succedendo ormai da diversi fine settimana in centro.
Decine e decine di ragazzi si ritrovano al bar per poi trascorrere buona parte delle ore restanti, almeno fino alle 2, in piazza a fare schiamazzi. Urla, risate, grida per richiamarsi da una parte all'altra della strada. E vi garantisco che se io, che abito in un cortile di via Trento, devo arrivare a lamentarmi del baccano, non voglio immaginare chi ha le finestre che si affacciano sul salotto. Lo stesso salotto che la domenica mattina, come aveva avuto modo di documentare anche voi, è ridotto a tappetto di bottiglie, lattine, cartoni di birra, bicchieri...
Ma giusto per sapere c'è qualcuno a cui rivolversi per chiedere un po' di rispetto e tutela?
Non per altro ma i vigili li vedo transitare durante il giorno ma alla sera non si vedono lampeggianti. Forse data la necessità di controllare non solo il rispetto della quiete ma anche l'ordine pubblico, adesso come non mai in tempi di pandemia, che significa mascherine e distanziamento sociale, sarebbe bene che qualche pattuglia circolasse anche solo per “farsi vedere”.
Il cittadino è chiaro che si sente lasciato solo: chi si azzarda a scendere in strada a chiedere il rispetto per il sonno davanti a gruppi di 10/15 ragazzotti, surriscaldati non solo dal clima ma anche dai fumi dell'alcool? Non parlo poi dei parcheggi selvaggi, con auto in seconda fila, davanti alle vetrine di Pessina e di Svarowski...cosa che se succedesse di giorno arriverebbe, giustamente, il carroattrezzi. E allora mi chiedo: quello che vale di giorno (mascherina, distanziamento, rispetto del codice della strada e del vivere civile) vale anche la notte? Oppure vale solo se si è a rischio sanzione?
Lettera firmata
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco