Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 343.353.121
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 30/06/2020

Merate: 28 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 20 µg/mc
Lecco: v. Sora: 18 µg/mc
Valmadrera: 20 µg/mc
Scritto Sabato 06 giugno 2020 alle 18:34

Merate: La divina commedia illustrata male. In video il progetto del fumettista La Rosa

Torna in live streaming la rassegna “'Contagiamoci di Cultura', promossa dall'assessorato del comune di Merate. L’evento è stato organizzato dall'associazione Cambiamenti e ha avuto come ospite della serata di venerdì 5 il fumettista e sceneggiatore Davide La Rosa. L'autore ha presentato il suo ultimo volume, dal titolo “La Divina Commedia illustrata male”, e ha risposto alle domande del pubblico che ha potuto interagire con l’intervistato sul canale Twitch e sulla pagina Facebook dell’evento.

“Perché questo titolo? Semplice: la Divina Commedia è stata illustrata male perché non saprei come farla bene” – ha esordito il fumettista comasco. –  Il fumetto è testo e immagine che devono essere amalgamati. Il vero fumetto brutto si ha quando queste due componenti non collimano. In realtà, è difficile disegnare in questo modo, molto difficile: devi trovare una sintesi. Anche se brutti, i disegni devono funzionare. Se non sai disegnare, come si può fare capire l’azione? Ecco, non è facile e ha volte ci vogliono giorni per produrre anche solo una tavola”.


La Rosa ha poi spiegato il suo interesse per la Commedia, un approccio lontano da quello scolastico. “È stato molto stimolante e divertente iniziare questo nuovo progetto: il mio voleva essere un libro leggero, divertente. Ci sono illustrazioni classiche e scene a fumetto. Non è facile tradurre in immagini l'opera di Dante. È stato davvero difficile trovare alcune soluzioni, non essendo un illustratore ma un fumettista. Dante, se lo guardi in chiave moderna, è come i rapper di oggi. Di fatto Dante insultava con le rime. E questo aspetto, per me, è stato molto divertente".


Dopo aver illustrato l’Inferno, La Rosa ha già in mente di proseguire il suo percorso con Purgatorio e Paradiso. “A settembre farò un’altra campagna di crowdfunding e spero di continuare la mia personale interpretazione di Dante” – ha poi concluso.
B.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco