Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 354.036.599
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/09/2020

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 25 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Venerdì 05 giugno 2020 alle 18:16

Carnate: iniziato il progetto di cablaggio di Open Fiber dal CTL3

Sono partiti nei giorni scorsi i lavori di Open Fiber, che entro l'estate cableranno con la fibra ottica il comune di Carnate. La partenza del cantiere che interesserà nei prossimi mesi anche diversi altri paesi del basso meratese e dell'alto vimercatese, è avvenuta all'ingresso del CTL3, dove si trova la centralina di connessione.


L'operatore, ricordiamo, aveva scelto Carnate come punto di partenza del suo progetto di cablaggio. Innovativa la tecnica utilizzata, una microtalpa che passerà pochi metri sotto il manto stradale, realizzando le canaline dove passeranno i fili, e in cui troveranno posto anche altri sottoservizi. L'intervento sarà solo minimamente invasivo per l'asfalto, che verrà rotto solo in corrispondenza dei pozzetti per calare la fibra. Un'operazione che alla fine porterà concreti benefici nelle case dei cittadini che ne faranno richiesta.


Un tratto del cantiere di Open Fiber tra via Cattaneo e via Risorgimento a Bernareggio


Doveva invece ripartire il 3 giugno il cantiere della dorsale idrica di CAP Acque, anche questo inizialmente per un breve tratto sul territorio di Bernareggio (via Risorgimento, dove i lavori si erano interrotti un anno e mezzo fa), per poi entrare a Carnate e collegarsi quindi ad Usmate da via Volta. L'avvio delle operazioni è stato però rimandato per le condizioni meteorologiche piovose che proprio in quei giorni hanno reso complicato iniziare l'intervento. L'argomento è stato sollevato anche nell'ultimo consiglio comunale di Bernareggio dal consigliere della Lega, Stefano Tornaghi, che ha chiesto spiegazioni sul perchè il cantiere non fosse potuto partire durante il lockdown - tenendo conto comunque che i lavori non sono coordinati dal comune -, approfittando della circolazione del traffico assente. La risposta del sindaco ha evidenziato il fatto che si possa essere trattato di disposizioni interne all'azienda, parlando di lavori comunque non strettamente urgenti. Il cantiere in questo caso potrebbe concludersi entro l'inizio di luglio.
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco