Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 353.983.313
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/09/2020

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 25 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Venerdì 05 giugno 2020 alle 16:53

Valletta, Covid: 4 i positivi, un pensiero del sindaco Trabucchi

Con l'avvio della tanto attesa fase 3, anche dal comune di La Valletta Brianza sono arrivate le ultime novità sulla situazione Covid. Il primo cittadino Roberta Trabucchi ha comunicato che i dati sono, finalmente, incoraggianti e stabili. In particolare, dal 18 maggio si è verificato solamente un nuovo caso di contagio, ed è tornato a salire il numero delle persone in quarantena, ad oggi 10. Gli attuali positivi sono dunque 4.
Il sindaco si è poi soffermato ad analizzare i cambiamenti che, secondo molti, la pandemia avrebbe portato in ognuno di noi. Eppure, sono cominciati gli impegni, e la vita ha ripreso, frenetica. "Il virus forse sì che è cambiato" si legge nel comunicato, e ''l'uomo, invece non ha ancora imparato che anch'egli avrebbe dovuto cambiare nel momento in cui è stato privato della cosa più importante: la salute, e quindi la vita stessa, così come le relazioni e, più in generale, la socialità."
Di seguito il comunicato completo:
Care concittadine e cari concittadini,
con il 3 giugno e l'apertura dei limiti regionali, è ufficialmente iniziata la Fase 3.
I dati sono sì incoraggianti, adesso tra l'altro non ci vengono più trasmessi quotidianamente, ma ogni 2-3 giorni, proprio perché hanno raggiunto una certa stabilità.
Dalla riapertura del 18 maggio in poi abbiamo avuto un nuovo caso di Covid in Valletta e il numero di persone in quarantena è tornato a crescere (ad oggi sono 10 in totale), anche se fortunatamente il numero di guariti supera di gran lunga quello degli attuali contagiati (4) e dei decessi.
L'emergenza sanitaria forse sta finendo o almeno si comincia a vedere una luce in fondo a questo tunnel che ci ha messi a dura prova nei mesi appena passati.
In molti hanno scritto che questa epidemia globale ci avrebbe cambiati, che niente sarebbe più stato come prima. Invece adesso che siamo all'inizio di questa fase 3, a pandemia non ancora finita, tutto è già come prima.
Sono ripresi gli impegni, alcuni -ma solo la minor parte- ancora a distanza, esattamente come prima. Sono ripresi gli spostamenti, soprattutto quelli in auto: è sufficiente vedere il traffico che si riversa sulle nostre strade.
Che cosa abbiamo imparato allora da questa quarantena? Ancora una volta torno a riproporre un'immagine, quella di un uomo accovacciato, in una sorta di dialogo con il coronavirus. È quest'ultimo che si rivolge all'uomo dicendogli "No, tu non sei mutato".
Il virus forse sì che è cambiato, diventando meno aggressivo rispetto a solo tre mesi fa. L'uomo invece non ha ancora imparato che anch'egli avrebbe dovuto cambiare nel momento in cui è stato privato della cosa più importante: la salute, e quindi la vita stessa, così come le relazioni e, più in generale, la socialità.
L'emergenza - come si diceva prima - non è ancora terminata. Forse si fa ancora in tempo.

Il sindaco
Roberta Trabucchi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco