Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 344.273.894
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 07/07/2020

Merate: 16 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Mercoledì 03 giugno 2020 alle 16:47

Fiume Adda: mascherine, finti sportivi, e gente che prende il sole

È chiaro che l’uso delle mascherine è obbligatorio ogni qualvolta si esca dalla propria abitazione.
Solamente nel caso in cui si faccia INTENSA attività sportiva individuale all’aperto è consentito non usarla.
Tutto chiaro.
Vorrei precisare che “gruppetti di persone” che camminano lungo l’Adda (tra Paderno e Brivio), non significa fare INTENSA attività sportiva individuale, e se una persona fa notare loro questa cosa non va insultata, anzi, va ringraziata perché sta tutelando sé stesso e gli altri.
Camminando lungo l’Adda ho visto parecchie persone sdraiate a prendere il sole, in gruppo tra amici, senza rispettare la distanza e tutte le altre misure previste.
Purtroppo sappiamo che basta uno starnuto di troppo per contagiare più cittadini inconsapevoli.
È questo il ragionamento alla base delle regole che disciplinano la tintarella.
Non è ancora arrivato il momento di tornare alle vecchie abitudini, non si può.
Nessuno controlla?
Andrea B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco