Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 347.718.955
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Mercoledì 03 giugno 2020 alle 12:10

Merate: l'imprenditore Pietro Terragni della Leitsu tra i 57  cittadini insigniti dell'onorificenza al merito da Mattarella

Marco Terragni, presidente e amministratore delegato
di LeiTsu con il figlio Pietro
Tra i cinquantasette cittadini che quest'oggi saranno insigniti dalle onorificenze al merito della repubblica dal presidente Sergio Mattarella per essersi distinti nelle loro azioni lavorative, solidali o comunque di servizio alla comunità nel corso dell'emergenza coronavirus c'è anche l'imprenditore meratese Pietro Terragni, titolare della Leitsu di Bellusco.
L'azienda di proprietà della famiglia da più generazioni, gestita con il fratello Benedetto e la sorella Cecilia, aveva subìto la perdita di un suo dipendente storico, Erminio Misani, ucciso dal coronavirus.
Una perdita umana e professionale che aveva distrutto la moglie Michela Arlati e figli, rimasti orfani del loro papà. Una situazione difficile dal punto di vista emotivo ma anche economico, con una famiglia rimasta senza uno stipendio.
I fratelli Terragni, allora, si sono attivati e hanno deciso di assumere la vedova dandole così una opportunità lavorativa, consentendole al tempo stesso di restare nei luoghi che per oltre trent'anni erano stati "vissuti" anche dal marito Erminio.
Una storia che aveva fatto in fretta il giro del Paese. Nonostante l'azienda avesse mantenuto il più stretto riserbo era stata la stessa signora Arlati a ringraziare pubblicamente del gesto la Leitsu e da quel momento la storia aveva assunto un rilievo nazionale, a dimostrazione di un gesto concreto verso una famiglia che il covid ha segnato portandosi via il congiunto. Gesto che anche la Presidenza della Repubblica ha deciso di riconoscere ufficialmente.

CLICCA QUI
per visualizzare l'elenco completo dei premiati.



Articoli correlati:
- Bellusco: La Lei Tsu assume la vedova di un suo operaio morto di Covid
- Bellusco: primo giorno di lavoro in Leitsu per Michela, con due sorprese
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco