Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 344.765.764
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/07/2020

Merate: 32 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 25 µg/mc
Lecco: v. Sora: 19 µg/mc
Valmadrera: 24 µg/mc
Scritto Giovedì 28 maggio 2020 alle 14:50

Santa Maria: l'avanzo per abbassare le tasse, 40mila euro per la digitalizzazione dell'ente

Non appena terminato il consiglio di La Valletta, è stato il turno della vicina Santa Maria Hoè, dove i membri si sono collegati in streaming dalle proprie case ad eccezione del sindaco, Efrem Brambilla, connesso dal municipio di piazza Padre Fausto e affiancato dal segretario, il dottor Esposito. É stato proprio il primo cittadino a proporre un minuto di silenzio per commemorare le vittime del Covid.

La schermata della seduta di consiglio


Dopo l'approvazione dei verbali della seduta precedente, la seduta è entrata nel vivo. Anche qui, l'ordine del giorno prevedeva la trattazione del rendiconto della gestione finanziaria per l'esercizio 2019. "Abbiamo un avanzo di amministrazione pari 360.000€" ha esordito il sindaco Efrem Brambilla spiegando che non verrà applicato a bilancio ma verrà invece utilizzato per intervenire nelle situazioni di difficoltà. La cifra verrà dunque impiegata per abbassare le tasse alle categorie più colpite dall'emergenza sanitaria (in particolare la Tari per i commercianti, ndr). "Ho sempre creduto nelle opere pubbliche e lo sapete bene e abbiamo chiuso tanti progetti, ma questo è un sacrificio che è necessario fare". Le risorse saranno utilizzate per aiutare chi è in difficoltà. Con l'astensione di Roberto Corbetta e di Mario Brambilla, si è poi votato per l'immediata eseguibilità. Anche a Santa Maria, come avvenuto poco prima a La Valletta, l'odg prevedeva la votazione per la variazione d'urgenza alle dotazioni del bilancio di previsione 2020 relativa a 11500 euro per la protezione civile che in questi mesi si è spesa per aiutare numerose famiglie. Tutti i consiglieri si sono detti favorevoli per l'immediata eseguibilità. E' stato il momento dell'approvazione del nuovo regolamento per l'applicazione di IMU e TARI. L'IMU, nel comune di Santa Maria è sempre stata applicata al minimo, e martedì si è reso necessario recepire alcune modifiche apportate a livello nazionale. Per quanto riguarda invece la TARI, le novità riguardano la rateizzazione, per cui è stato stabilito un tetto massimo di 72 rate mensili. Astenutisi Roberto Corbetta e Mario Brambilla, si è poi votato per l'immediata eseguibilità.
Il sesto punto all'ordine del giorno, la nuova imposta municipale, ha visto confermate le aliquote 2019, stabilite al minimo. Così come avvenuto per La Valletta, anche Santa Maria Hoè ha deciso di posticipare la scadenza della prima rata, ovviamente solo per la parte comunale. "Il primo pagamento era in calendario per il 16 giugno" ha detto il sindaco "ma abbiamo deciso di spostarlo al 16 settembre, per fare in modo che non fosse troppo vicina alla seconda tranche, prevista per dicembre". Dopo un breve consulto con i consiglieri di minoranza, si è passati al voto per l'immediata eseguibilità. L'ultimo punto, infine, ha visto approvata all'unanimità la variazione al bilancio di previsione 2020. Come già detto poco prima, il sindaco Efrem Brambilla ha ricordato che l'avanzo verrà impiegato per gli interventi sulle tasse, elencando poi alcune maggiori entrate, come i 33.900€ stanziati per la solidarietà alimentare e i 5300€ per la sanificazione degli ambienti. "Stiamo ovviamente lavorando per i centri estivi" ha aggiunto il sindaco, chiarendo che però la normativa cambia contestualmente. Tra le minori spese, anche a Santa Maria, rientra la cultura, a causa degli eventi cancellati dal Covid. Poco prima della votazione, il consigliere Carmelo La Mancusa ha chiesto la parola per un breve intervento. "Apprezzo tutto ciò che sta facendo la Giunta di Santa Maria" ha esordito l'ex sindaco, scherzando sul fatto di sentirsi fortunato per non essersi trovato a dover affrontare questa situazione emergenziale. La Mancusa ha poi voluto riportare l'attenzione sulla digitalizzazione, tema a lui molto caro. Il sindaco Efrem Brambilla è qui intervenuto ricordando che Regione Lombardia ha stanziato 40.000€ per il comune, che verranno utilizzati proprio per il processo di digitalizzazione, messo in campo già durante l'emergenza. "É fondamentale ridurre la presenza fisica dei cittadini al minimo" ha convenuto il sindaco, spiegando che il progetto è finalizzato alla comodità ed alla sicurezza delle persone, che possono fare tutto da casa. "Come Unione abbiamo spinto molto su questo fronte già durante l'emergenza" ha aggiunto Brambilla, spiegando che si tratta di un processo che richiede investimenti importanti all'inizio ma che porta poi benefici evidenti a livello di risparmio sul lungo periodo. Il consiglio, conclusosi appunto con una votazione all'unanimità, ha visto poi ricordati i tre pilastri su cui l'amministrazione di Santa Maria Hoè sta cercando di spingere maggiormente: la digitalizzazione, appunto, la salvaguardia dell'ambiente e, infine, la mobilità dolce.
G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco