Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 343.627.902
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 02/07/2020

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 15 µg/mc
Scritto Mercoledì 27 maggio 2020 alle 16:42

La Valletta: l'odissea tra posta e comune per attivare un servizio senza riuscirci

Giuseppe Floridia
L'anno scorso
dovevo attivare un servizio postale per mio figlio minorenne.
Allo sportello il funzionario inserisce i dati necessari nel Sistema Informatico di Poste Italiane, ma la pratica non viene accettata perché il documento di identità di mio figlio era scaduto il giorno prima!
"Uffa! Vabbé andrò in Comune a rinnovarla", mi dico.
Mi reco in Comune e mi viene spiegato che ormai le CI vengono emesse in formato elettronico e che va seguita una certa procedura. Decido di seguire questa procedura quindi vado sul sito del CIE e compilo la modulistica necessaria per richiedere l'appuntamento al Comune e lo ottengo.
Prepariamo tutta la documentazione necessaria e, dato che io lavoravo fuori sede, compilo tutte le deleghe necessarie a mia moglie che si reca in Comune.  Ma la pratica viene rifiutata perché deve essere presente anche il ragazzo. Mia moglie fa osservare che gli orari di apertura dello sportello (solo al mattino di certi giorni) sono poco compatibili sia con gli orari scolastici di mio figlio (che va a scuola a Merate) sia con i suoi lavorativi e che con questi orari uno dei due dovrebbe perdere o un giorno di scuola o una mattina di lavoro.

Niente da fare. Sono irremovibili sulla procedura. Siamo costretti a rinviare la pratica Postale.
Denuncio pubblicamente la cosa tramite stampa, ma nulla si modifica. Poi scoppia la pandemia, ma non ancora il lock down. Essendo a casa tutti e tre (io, figlio e moglie) verso la metà di febbraio mi reco fisicamente in Comune nel tentativo di concludere la faccenda dato che tutta la documentazione era pronta.
Niente da fare! Se non viene fissato l'appuntamento tramite CIE la carta d'identità non viene rinnovata. Mi guardo intorno e non c'era nessun altro utente intorno a me, che problema c'è? Niente: la procedura è la procedura.
E qualche giorno dopo gli uffici chiudono per Emergenza Sanitaria. Aspettiamo. A metà aprile arriva la comunicazione che gli uffici sono nuovamente aperti previo appuntamento.
Ottimo, vediamo di seguire questa benedetta procedura e riprendiamo appuntamento tramite CIE.



Ottengo l'appuntamento, ma il giorno dopo mi arriva una comunicazione da parte del Comune che le Carte di identità sono automaticamente prorogate fino al 31 agosto e quindi disdicono l'appuntamento.



Da qui le domande:
  1. Perché gli uffici sono aperti su appuntamento, ma se prendi l'appuntamento te lo disdicono?
  2. Per quale motivo dovrei aspettare il 31 agosto per rinnovare un documento che mi serve per risolvere una pratica che è in attesa da un anno? Pratica che non può essere espletata perché il Sistema Informatico di Poste Italiane se ne frega del look down e delle proroghe e non accetta un documento scaduto!?
  3. Cosa impedisce di effettuare l'invio della documentazione necessaria online dato che è necessario utilizzare lo SPID che garantisce la riservatezza dei dati?
Questa è l'ennesima dimostrazione di come un servizio Amministrativo che non solo non si adegua e rinnova, non è in grado nemmeno di recepire le difficoltà di un qualsiasi cittadino nel richiedere un semplice documento.
Purtroppo sono consapevole che questo ulteriore sfogo non servirà a risolvere le cose né a migliorare la qualità dei servizi nel Comune de La Valletta Brianza che da sempre appare sordo alle richieste e ai consigli di miglioramenti e mi rassegno a risolvere la mia pratica postale a settembre. Spero!


Giuseppe Floridia
Attivista Movimento 5 Stelle
La Valletta Brianza
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco