Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 343.626.263
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 02/07/2020

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 15 µg/mc
Scritto Mercoledì 27 maggio 2020 alle 15:41

Incompetenza



Buongiorno,
trovo assurdo che bar, negozi, centri commerciali siano aperti e rimangano chiusi i parchi gioco per i bambini.
che ragionamento c'è dietro questo accanimento verso i nostri figli?
Anche la riserva di Sartirana, aperta dal lato nord risulta chiusa alla foce, dove si forma un'assembramento costante di persone che rimangono basite di fronte al nastro che più o meno vieta l'accesso al lago.
Ieri vi erano i soliti personaggi che sostano senza tempo all'ingresso del lago, più altre 10 ferme ad osservare. Morale 20 persone ferme in mezzo alla strada o sedute sul muretto.... assurdo(ah chi con mascherine e chi senza).
Dentro la riserva persone che pescavano e altri a spasso...mah.
I bambini prima di tutto ma in realtà sono gli ultimi su tutti i fronti, i nostri rappresentati locali, regionali e nazionali fanno ridere ovunque si guardi.
Centri estivi? Riapertura della scuola?
Ma se non apriamo i parchi perché vi è la paura che i bimbi si smanaccino il virus senza ritegno possiamo pensare che si facciano i centri estivi?
Ridicolo....ma gravissimo.
Sono abbandonati e sono abbandonati i genitori.
Questo probabilmente è quello che ci meritiamo perchè che siamo degli incompetenti.
Incompetenti i governanti e incompetenti i cittadini che votano le persone che pasticciano ogni giorno sulla nostra vita.
Non ho nulla con chi va a correre a piedi o in bici, ma solo per provocazione vale più un runner di un bimbo che vuole andare sull'altalena.
Vale più uno spritz in piazza tra amici/conoscenti/sconosciuti che la corsa dei bimbi dietro ad un pallone in un parco.
Per la cronaca, non farò più caso ai nastrini mezzi rattoppati all'ingresso del lago, che mi multino, almeno avranno i soldi per comprare le mascherine o per bere uno spritz che forse è più importante.
Saluti
Alberto
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco