Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 343.631.765
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 02/07/2020

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 15 µg/mc
Scritto Mercoledì 27 maggio 2020 alle 15:32

Paderno: il saluto degli amici a Sergio, un uomo appassionato della vita e del 'bello'

Si sono svolti questa mattina nella chiesa parrocchiale di Paderno i funerali dell'amico Sergio Perego, 72 anni appena compiuti, morto a seguito delle conseguenze del coronavirus che per due mesi lo ha costretto in un letto di ospedale, sfiancandolo nonostante la sua tenacia e la sua voglia di vivere.

In tanti questa mattina si sono presentati, anche con largo anticipo, per cercare un posto da dove assistere alla funzione. Un numero limitato di persone ha potuto assistere dai banchi all'interno della chiesa, il resto si è accomodato sulle sedie distribuite sul sagrato oppure in piedi.




https://youtu.be/8mKme67cjGw


La funzione è stata celebrata da don Antonio Caldirola, amico di Sergio con il quale, al suo arrivo in paese, aveva stretto il patto di “volersi bene”, e accompagnata dalle note del flauto di Gloria Uggeri, amica di famiglia.
Nel corso della sua omelia il sacerdote ha ricordato l'animo genuino e generoso di Sergio, sempre pronto a spendersi per gli altri, in particolare per i suoi ragazzi del Granaio, in prima linea per valorizzare il suo paese, portatore sano di ideologie ma non alla ricerca del cadreghino, un animo sempre in fermento e desideroso di dare parola a chi non l'aveva.




Don Antonio Caldirola


In seconda fila GiovannI Battista Albani

Al termine della funzione è stata poi la figlia Francesca a nome della sorella Maddalena e della mamma Marinella, a dare lettura di uno scritto che ha tratteggiato le caratteristiche del papà quale persona generosa e schietta, amabile, appassionata della vita e di tutte le forme d'arte, amante del bello, giornalista fin nel profondo che andava a caccia di qualunque particolare si potesse raccontare con la parole.



L'imprenditore Giuseppe Mutti, ex presidente di Vera Brianza


La dottoressa Silvia Villa e alle spalle Pierangelo Marucco della Semina



Marinella con Salvatore Gugliotta, ex agente di polizia locale di Paderno, e il dottor Felice Cogliati


A ricordo di Sergio sul sagrato è stata distribuita una sua immagine e dei vasetti con le piantine del suo orto di cui lui andava tanto fiero e che ora potranno crescere nel giardino dei suoi amici.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco