Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 365.707.302
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 01/12/20

Merate: 57 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 52 µg/mc
Lecco: v. Sora: 56 µg/mc
Valmadrera: 53 µg/mc
Scritto Sabato 23 maggio 2020 alle 18:33

Imbersago: i chiarimenti del sindaco in assise sul maneggio

Il Municipio di Imbersago
Nel corso del consiglio comunale che si è svolto ad Imbersago nella serata di giovedì 21 maggio, il sindaco Fabio Vergani ha comunicato gli sviluppi della battaglia giudiziaria che vede il Comune contrapposto alle società che gestiscono il maneggio di via Selva, la Twins Engineering e azienda agricola Trendy Horse, dal novembre del 2015, quando fu emessa ordinanza di demolizione di alcuni manufatti realizzati, secondo le contestazioni dell’Ente, in difformità.

Vergani ha inserito l’argomento tra le comunicazioni fornite al termine dell’assise ed in risposta ad un’interrogazione presentata alla fine dello scorso febbraio dal gruppo consigliare ''Imbersago per tutti'', protocollata in Comune - finendo pubblicata anche dal nostro giornale – e solo in un secondo momento ritirata dall’ex capogruppo Claudio Villa.


Di seguito la risposta fornita dal sindaco in assise:
Il Comune di Imbersago, in data 4 novembre 2015 emetteva nei confronti di Twins Engineering e l’Azienda Agricola Trendy Horse Ordinanza di demolizione del manufatto stagionale ad uso agricolo trasformato abusivamente in “Galoppatoio”. Ordinanza numero 60/2015.

Il Comune di Imbersago, in data 21 gennaio 2016 emetteva nei confronti di Twins Engineering e l’Azienda Agricola Trendy Horse Ordinanza di demolizione di opere minori quali “capannine, giostra cavalli, recinzioni, camminamenti e trottatoio”. Ordinanza numero 3/2016.

l TAR Lombardia, con sentenza numero 1033/19 dell’8 maggio 2019 ha dato ragione piena al Comune di Imbersago sulla legittimità relativa all’Ordinanza numero 60/2015 che ordinava la demolizione del manufatto denominato “galoppatoio”.

Il TAR Lombardia, con sentenza numero 1034/19 dell’8 maggio 2019 ha dato ragione sostanziale al Comune di Imbersago sulla legittimità relativa all’Ordinanza numero 3/2016, che ordinava la demolizione di opere minori quali “capannine e giostra cavalli con riserva sulle recinzioni, camminamenti e trottatoio”.

La controparte, in data 6 dicembre 2019, ha presentato ricorso al consiglio di Stato contro le sentenze numero 1033/19 e 1034/19 emanate in data 8 maggio 2019 dal TAR Lombardia.

In data 19 dicembre 2019, la Giunta comunale con le delibere numero 86 e 87 ha autorizzato il Sindaco protempore, Legale rappresentante dell’Ente a resistere in giudizio al ricorso presentato dalla controparte al Consiglio di Stato, dando incarico di tutelare i propri interessi all’Avv. Manuela Sala e all’Avv. Cassazionista Delfo Maria Sambataro.

Il Comune di Imbersago è in attesa del pronunciamento del Consiglio di Stato.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco