Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 340.273.413
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/06/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: <2 µg/mc
Lecco: v. Sora: 7 µg/mc
Valmadrera: 5 µg/mc
Scritto Venerdì 22 maggio 2020 alle 16:57

Davvero una fabbrica di bitume?

Gentilissimi, ma possibile che si conceda un'autorizzazione per la produzione di bitume, in una zona così altamente e densamente popolata?
Il tutto nonostante il parere negativo di ATS per più che evidenti problemi di salute pubblica?
Credo che la notizia sia passata un po' in sordina perché se gli abitanti avessero capito la gravità di una simile concessione si sarebbero fiondati in comune, riproponetela con un taglio meno burocratese magari qualcuno aprirà gli occhi!
Le eventuali emissioni si sentirebbero anche oltre brugarolo, anche perché eventuali camini come diceva un altro lettore, alti 20/25 metri, creerebbero un effetto ombrello con ricadute su tutto il centro di Merate, fino agli uffici del comune!
Ma davvero si vuole compiere un tale scempio ? Ha ragione l'altro lettore, io devo controllare la caldaia e poi mi aprono una delle attività più inquinanti al mondo nel giardino accanto?
Marco H.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco