Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 340.282.335
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/06/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: <2 µg/mc
Lecco: v. Sora: 7 µg/mc
Valmadrera: 5 µg/mc
Scritto Venerdì 22 maggio 2020 alle 10:14

Bernareggio: in CC il quadro Covid e la strategia per le imprese

L'ultimo aggiornamento del sindaco Andrea Esposito sul quadro Covid a Bernareggio è rientrato in una più ampia comunicazione data nel consiglio comunale, tenutosi in modalità di videoconferenza mercoledì, sulla gestione condotta dal comune in concerto con le istituzioni del territorio, in merito a questa delicata fase di emergenza che viviamo ormai da mesi. L'indicazione del sindaco sui nuovi pazienti positivi ha rilevato un aumento contenuto delle situazioni di contagio, con due nuovi casi positivi rispetto alla precedente informativa, e una stabilità del numero dei decessi, attestati a 13. Circa 30 invece le sorveglianze attive riportate dal sindaco. Da qualche tempo a questa parte, il sindaco ha aggiunto un'importante novità disposta da ATS, che riferisce anche il dettaglio numerico delle persone guarite in seguito al doppio tampone negativo. E sull'argomento, che resta comprensibilmente di grande attualità, Esposito ha comunicato l'importanza degli incontri settimanali che avvengono con il Prefetto, il direttore generale di ATS, il presidente della provincia e tutti i sindaci, fondamentale per condividere criticità, definire soluzioni comuni e linee condivise.



E proprio con l'intento di provare a risolvere tutte le situazioni di criticità che riguardano le famiglie di Bernareggio, il comune e gli uffici si sono attivati nelle scorse settimane per risolvere i casi particolari e di fattispecie non previsti dalla norma per l'assegnazione dei buoni spesa alle famiglie. Esposito ha speso parole anche su un altro tema strettamente legato al Covid e alla ripresa economica post coronavirus. "Quanto all'erogazione di risorse comunali per il superamento dell'emergenza alle realtà commerciali - ha sottolineato Esposito - in questo momento abbiamo preferito aspettare. Ci è sembrato inutile infatti al momento stanziare ulteriori risorse quando è attiva tutta una serie di bandi regionali, oltre che a livello nazionale, al Decreto Rilancio appena pubblicato a beneficio di cittadini e imprese. Per noi la vera sfida sarà quindi lavorare per garantire sostegno alle imprese più avanti, quando i fari si spegneranno e le realtà del territorio verranno a bussare all'istituzione a loro più vicina che è il comune. In quella fase allora calibreremo dove indirizzare in maniera più specifica le risorse, provenienti anche dalle donazioni effettuate dai cittadini. Nel frattempo l'assessore al Commercio insieme a due consiglieri comunali hanno elaborato un questionario per capire le esigenze delle realtà commerciali del nostro territorio sotto questo aspetto, tenuto conto che vi sono sia piccoli negozi di commercio al dettaglio ma anche imprese da 40 dipendenti". Una strategia di sostegno al commercio perciò già chiara, quella ipotizzata dal comune, ma che è ancora presto per lanciare.
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco