Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 340.277.723
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/06/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: <2 µg/mc
Lecco: v. Sora: 7 µg/mc
Valmadrera: 5 µg/mc
Scritto Giovedì 21 maggio 2020 alle 19:33

Merate, via Forlanini: torna in Soprintendenza il progetto


"Risolta la questione della titolarietà della strada abbiamo predisposto il progetto di regimentazione delle acque meteoriche e dell'asfaltatura". Così il Sindaco illustrando il punto 3 dell'odg della Commissione urbanistica del 21 maggio, relativo a via Forlanini. Il progetto era stato inviato in Soprintendenza - ha spiegato Panzeri - come d'obbligo dato che il territorio di merate è sottoposto a tutela ambientale, la quale aveva approvato il piano ma con alcune avvertenze. Nella parte bassa fino al parcheggio è stato indicato l'uso di un materiale diverso dall'asfaltatura, il calcestre. Una scelta criticata perché con le prime piogge il materiale in ghiaia verrebbe spazzato via. L'idea quindi è di rinviare il piano in Soprintendenza con le scelte originarie. Il Sindaco ha per ciò ritenuto di portare il punto in Commissione per ottenere il parere unanime da allegare al fascicolo da rispedire in Soprintendenza. Il costo dell'operazione è stimato in 120mila euro. Pozzi si è detto d'accordo aggiungendo se non fosse possibile prevedere un allargamento della strada, oggi piuttosto angusta. Il Sindaco ha risposto che si può anche fare ma comporterebbe una trattativa non sempre bonaria con i residenti. E comunque non pare ci sia la necessità di allargare il sedime stradale ai danni dei giardini dei frontisti.

Questa volta la diretta streaming ha lasciato molto a desiderare con l'audio che improvvisamente spariva impedendo così di seguire i lavori. Il punto comunque dovrebbe essere stato approvato all'unanimità
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco