Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 354.158.217
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/09/2020

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 25 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Domenica 17 maggio 2020 alle 18:14

Imbersago: aperta dal 1949, la Coop. del centro chiude con una settimana di preavviso. Modalità che indispone il sindaco


Fanno discutere ad Imbersago - e persino indignare il sindaco - modalità e tempistiche con cui il minimarket a marchio Coop di via Mattei ha fatto sapere che da venerdì 22 maggio chiuderà per sempre i battenti. C'è chi sostiene che una storia che durava da 72 anni, incominciata nel lontano 12 luglio del 1949 con la fondazione della prima cooperativa per mano di alcuni illustri cittadini imbersaghesi, nonché amministratori dell'epoca come Primo Lamperti, meritasse un epilogo diverso. Tra questi c'è sicuramente anche l'attuale borgomastro Fabio Vergani, venuto a conoscenza dell'imminente chiusura del piccolo negozio, l'unico insieme al panificio Mandelli a fornire alla cittadina un'alternativa ai supermercati del circondario, in via tutt'altro che formale.

La lettera inviata ai soci della cooperativa

Ma soprattutto, ad indispettirlo è stato lo scarso preavviso con cui è stata comunicata la chiusura alla cittadinanza. ''Ritengo vergognoso e a dir poco indelicato che in paese si sia saputo con così poco margine che la Coop chiuderà. E' una cosa che mi ha fatto veramente infuriare e l'unica ragione per cui non sono andato oltre è stata sapere che tempo una settimana il negozio dovrebbe riaprire con un altro marchio'' il suo commento. Da quanto si apprende, ma che per il momento non ha trovato conferme ufficiali, il minimarket di via Mattei potrebbe essere rilevato dalla catena Crai. La direzione si è per il momento rifiutata categoricamente di rilasciare dichiarazioni. Gli unici ad avere avuto spiegazioni della chiusura sono stati i soci, ai quali negli scorsi giorni è stata indirizzata una lettera dove traspare che la decisione di Coop sia legata ad una razionalizzazione dei punti vendita in corso da tempo. ''Da alcuni anni Coop Vicinato Lombardia ha intrapreso un percorso di razionalizzazione della rete di vendita, teso a riammodernare i negozi che presentano buoni risultati o hanno solide prospettive di sviluppo [...] Vi è la necessità di individuare un nuovo equilibrio tra il servizio assicurato e i costi necessari per sostenerlo [...] A fronte di tale situazione, il Consiglio di Gestione di Coop Vicinato Lombardia ha deciso di assicurare il presidio di questo territorio da parte della nostra cooperativa, puntando sul vicino punto vendita di Merate''.

CLICCA SULL'IMMAGINE PER LEGGERE TUTTI I NOMI
L’elenco con i nomi del primo consiglio di amministrazione e dei fondatori della cooperativa

A filtrare c'è anche un dettaglio che, se confermato, rafforzerebbe ulteriormente l'incomprensione relativa alle tempistiche con cui la Coop ha comunicato della chiusura. Sembra infatti che i dipendenti fossero stati avvisati del passaggio ad un nuova catena già da novembre. In ogni caso, una buona notizia sembra esserci dal momento che tutto il personale pare destinato ad essere assunto dalla nuove società.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco