Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.192.657
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Domenica 10 maggio 2020 alle 16:45

Interpretazione delle regole



Conte inaugura Ponte Genova con assembramento - Panzeri inaugura Conad Merate con assembramento

Consegna tre caffè al direttore del Monte dei Pegni e a due poliziotti in servizio per evitare assembramenti, ma due vigilesse in borghese lo multano con un verbale da 400 euro. Giuseppe Viscardi, titolare del bistrò Tuocc & Fuje di via Monte di Pietà è furioso ed è pronto a fare ricorso, perché sostiene di non avere commesso nessuna irregolarità. Secondo la ricostruzione della polizia municipale il barista avrebbe effettuato una vendita da asporto non consentita

A Napoli i parcheggiatori abusivi sono più numerosi dei vigili urbani
Quella dei parcheggiatori abusivi è una piaga diffusa in tutta Italia. Ma a Napoli l’assedio è da record: secondo un report gli abusivi sarebbero 2.400 (contro 2.236 vigili urbani).
Il Sindaco di Napoli è un ex magistrato e la legge la conosce bene. Non si dovrebbe permettere queste illegalità. 
Il dott. De Gioia  "Potrebbe far ipotizzare il reato di istigazione a delinquere che punisce, con la pena della reclusione da uno a cinque anni, chiunque istiga pubblicamente - quindi anche tramite social - a commettere delitti. Nel caso di specie, la falsa attestazione sui moduli di autocertificazione dei motivi che giustificano l'uscita rende il dichiarante responsabile del reato di cui all'art. 483 cod. penale. Se l'istigazione viene accolta, poi, l'istigatore risponde, in concorso, anche del reato di falso".
Rischia di finire sul tavolo del Ministero degli Interni la vicenda che vede protagonista il sindaco di Merate Massimo Augusto Panzeri. Il consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle Marco Fumagalli, ha infatti chiesto al Prefetto di Lecco di valutare la possibilità di informare il ministro ai fini della rimozione e sospensione "per gravi e persistenti violazioni di legge o per gravi motivi di ordine pubblico".La richiesta del consigliere Fumagalli arriva dopo che il primo cittadino di Merate, ha divulgato attraverso Facebook i suggerimenti su come aggirare le restrizioni imposte per contenere la diffusione del Covid-19:

Non voglio essere il difensore del Sindaco di Merate, ma mi sembra che in Italia la legge non sia Uguale per tutti. E molte volte viene scritta in modo volutamente non chiaro lasciando ampio spazio di interpretazione. Valutazione di ordine politico,economico o di potere. Purtroppo a rimetterci sempre è il cittadino lavoratore multato con verbale di 400 euro per due caffè.  Giusto riprendere gli errori ma chi è senza peccato scagli la prima pietra. Esagerata la richiesta dei M5S visto quello che ha combinato il loro Ministro di Grazia (non) Giustizia che ha liberato centinaia di mafiosi approfittando delle morti di migliaia di onesti cittadini.
R.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco