Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.192.600
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Venerdì 08 maggio 2020 alle 10:45

Articolo ''Tamponi solo a Lecco''

Spett. redazione,
vi prego di verificare quanto riportato nel Vs articolo :
"Questa la prassi. Non a caso una volta che lasciano la struttura sanitaria vengono posti in "quarantena domiciliare", quando dispongono di un'abitazione che consente loro di poter restare isolati dal resto della famiglia. Per altri casi, l'Asst ha predisposto una convenzione con una serie di strutture sanitarie private, in grado di ospitare i pazienti dimessi, per il periodo di quarantena.
Succede quindi che alcuni pazienti tornino al proprio domicilio, altri invece, per non correre il rischio di contagiare i propri famigliari, scelgano di trascorrere il periodo di quarantena in clinica.
Anche le dimissioni dall'ospedale avvengono in modo protetto, sia che il paziente debba raggiungere la propria casa o la clinica, può farlo solo in autoambulanza
"

Avete provato a parlare con qualcuno che è stato dimesso ancora positivo? A quelli che conosco io (3 casi tutti dimessi dall'ospedale di Merate) non è stato proposto di andare in albergo, a casa e finita lì....e la casa è di 70 o 80 mq con 3 o 4 persone. Ma siete sicuri di quello che avete scritto? Per favore potete riscontrarlo con qualcuno direttamente interessato? Grazie

Gianni
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco