Scritto Mercoledý 23 ottobre 2019 alle 16:39

Ponte: Trenord sperimenta le navette con capienza di 40 persone che passeranno sul viadotto. Dal 16 dicembre stop ai bus a Brivio

L'8 novembre, insieme agli automobilisti, anche i pendolari potranno tornare a percorrere il Ponte San Michele a bordo di un mezzo di trasporto. Ancora non saranno i vagoni di un treno, per i quali si dovrà attendere la fine del 2020, ma le navette di un servizio sperimentale che Trenord intende fornire a partire dalla data in cui alle auto sarà concesso di salire sul viadotto.

Un momento della riunione di oggi in Municipio a Calusco

Secondo quanto riportano i canali social di ''Per Calusco'', il gruppo che governa il paese, oggi si è svolto nel Municipio caluschese una riunione di coordinamento per l'organizzazione dei servizi sostitutivi ai treni con la presenza di Trenord, delle Aziende del Trasporto Locale di Bergamo e Lecco, l'assessorato alle infrastrutture di Regione Lombardia e i sindaci di Calusco e Paderno. Il servizio sperimentale collegherà direttamente le due stazioni con due navette di 8 tonnellate con capienza massima di 40 passeggeri.

I bus che collegano Paderno e Calusco passando da Brivio. Non saranno più in servizio dal 16 dicembre

Per il primo mese rimarrà un servizio in aggiunta a quelli circolari (cioè dalle stazioni all'ingresso del ponte) e di collegamento con passaggio sul ponte di Brivio, che saranno soppressi e sostituiti con quattro minibus che potranno passare sul San Michele. Per gli studenti, infine, verranno mantenuti i collegamenti da Paderno a Ponte San Pietro e Bergamo fino al ripristino del traffico ferroviario.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco