Scritto Sabato 23 febbraio 2019 alle 17:28

Porto: il bilancio solidale e di sport di ''Corri con Energia''

"Corri con Energia" non è solo sport, ma anche solidarietà: ieri sera i Corsari di ASD Equi-Libri hanno voluto invitare la cittadinanza presso l'Oratorio di Porto d'Adda, per parlare dei progetti che riusciranno a sostenere grazie ai proventi della manifestazione.

Orsola Fumagalli, presidente dei Corsari

La terza edizione della corsa -svoltasi lo scorso 20 gennaio- è stata ancora una volta motivo di soddisfazione e di orgoglio per i Corsari, che, forti dell'aiuto di sponsor e di associazioni locali sono riusciti a dare vita ad un evento curato nei minimi dettagli: dai massaggiatori al deposito borse, fino ad arrivare ai ricchissimi ristori, tutto è stato all'altezza - e forse oltre - delle aspettative dei 3.600 partecipanti. È un sodalizio incredibile quello che si crea ogni anno per dare vita alla corsa: ad offrire il proprio contributo anche quest'anno sono stati parecchi volontari singoli, oltre a diverse associazioni.

I Corsari ASD Equi-Libri

Un sentito ringraziamento è dunque stato espresso alla Protezione Civile, alla Polizia Municipale, alla Pro Loco, all'ASD Ambrosiana di Porto, al Gruppo Alpini, all'AVSA., all'associazione Motoincontro, l'ASD Hops, all'associazione Genitori InOltre, all'Amministrazione comunale e all'Assessore allo Sport Annamaria Arlati. "Abbiamo molte carte vincenti: alcune sono legate alle caratteristiche naturali del nostro territorio" ha commentato Orsola Fumagalli, presidente dei Corsari. Effettivamente la caratteristica che contraddistingue "Corri con Energia" è il connubio fra il dinamismo e il paesaggio, una combinazione che nasce da percorsi affascinanti che conducono il podista alla scoperta delle nostre Centrali idroelettriche - Esterle, Bertini e Sementa -, del Santuario della Madonna della Rocchetta e dell'Ecomuseo di Leonardo DaVinci. "Oltre a questo il nostro punto di forza è rappresentato dalla grande energia che nasce dalla collaborazione e dalla calorosa partecipazione di tutte le persone che ci hanno dato una mano. A volte fra di noi ne parliamo e ci sentiamo in difetto: voi tutti aiutate noi e noi, che siamo un gruppo emergente non abbiamo le forze di aiutare nessuno".

Così, nel proprio piccolo i Corsari ogni anno decidono di aiutare associazioni (e non) nel raggiungimento di piccoli e grandi obiettivi, sostenendo economicamente i richiedenti: "Chiunque abbia delle idee interessanti che sviluppino ideali sportivi o a sostegno di categorie svantaggiate o ancora per la promozione del nostro territorio ci può presentare dei progetti". Quest'anno sono state avanzate cinque iniziative, per ciascuna delle quali i Corsari hanno deciso di devolvere 1.500 euro: "Ogni progetto prevedeva una spesa più o meno importante. Ci siamo resi conto che non saremmo riusciti a sostenerli tutti per intero con le risorse di cui disponevamo, ma non ci sembrava nemmeno corretto sceglierne alcuni ed escluderne altri" ha spiegato Orsola.

A beneficiare dei fondi raccolti con "Corri con Energia" 2019 saranno quindi la Scuola dell'Infanzia di Colnago per un percorso di circomotricità, la Scuola dell'Infanzia di Cornate e Porto che hanno richiesto rispettivamente una spalliera ed un gioco attrezzato, l'Associazione Famiglie Handicappati che ha presentato due progetti intitolati "Dare forma alla mia esperienza" e "Insieme in fattoria", la Società Cooperativa Sociale Solleva di Brivio -per la sostitutuzione tavoli allo Stallazzo e acquisto di un'altalena- e il Centro Diurno La Fugazza che, come già avvenuto l'anno scorso, potrà accompagnare i propri ragazzi in fattoria.

Don Emidio e il Presidente dell'AVSA di Cornate Alberto Brivio

Inoltre, anche i Corsari hanno svelato di avere un progetto in mente: si tratta di un percorso permanente omologato FIASP: l'idea è quella di permettere che il percorso creato per "Corri con Energia" possa essere fruibile per tutti per tutto l'anno, con una segnaletica fissa. In attesa di indicazioni dal Parco Adda Nord, Orsola ha espresso il grande entusiasmo che i Corsari ripongono nel proprio sogno: "Sarebbe un valore aggiunto che viene dato a noi che partecipiamo a "Corri con Energia", oltre che per il paese intero". Infine il presidente dell'AVSA Alberto Brivio ha colto l'occasione per annunciare che da oggi l'Oratorio di Porto potrà disporre di un defibrillatore, gentilmente donato dall'Associazione Volontari Soccorso e Assistenza.

"Quando sono arrivato a Cornate il Sindaco mi aveva detto che c'erano tante realtà di volontariato. Adesso, dopo un anno, vedo che sono molto attive e la cosa bella è che quando si collabora si riesce anche a fare cosa di questo genere" ha commentato don Emidio, ringraziando poi l'AVSA e ricevendo con gioia il prezioso salvavita. Come è nello stile dei Corsari, la serata è quindi proseguita con un rinfresco preparato dai cuochi dell'Oratorio e quattro risate in compagnia.

Luigi Gasparini di Solleva

F.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco