Scritto Lunedě 03 settembre 2018 alle 15:17

Valletta: riapre il palazzetto dello sport, appello ai giovani per decorare una parete

La scadenza è stata - in una vera e propria lotta contro il tempo - rispettata: da quest'oggi, lunedì 3 settembre, il palazzetto dello sport di via Brianza, a La Valletta Brianza, sarà nuovamente fruibili dalle realtà associative che, tra le quattro mura della struttura, hanno trovato la loro "casa".
"Il palazzetto dello sport intercomunale è stato interessato da opere di adeguamento sismico e di efficientamento energetico per un importo pari a 422 mila euro, di cui 250 mila euro ottenuti attraverso un bando di Regione Lombardia e la restante parte dai Comuni comproprietari La Valletta Brianza e Santa Maria Hoè" spiega il Vicepresidente dell'Unione con delega ai lavori pubblici Efrem Brambilla.

La struttura ancora in fase di cantiere la scorsa settimana

Lo strato apposto sulle pareti

Gli interventi realizzati sono stati di diverso tipo: la realizzazione del cappotto termico, il miglioramento delle uscite di sicurezza, il cambio dei serramenti e, certamente non meno importante, l'adeguamento sismico. "Avremo un edificio notevolmente migliorato in termini di efficienza e di risparmio energetico, con una riduzione dei costi ordinari di riscaldamento e più sicuro rispetto ai rischi sismici. Per ridurre i possibili disagi alle società sportive, i lavori hanno avuto inizio in tarda primavera e si svolti principalmente in estate. Da oggi potrà essere nuovamente utilizzato dalle squadre nel rispetto dei tempi stabiliti ed annunciati alle società sportive".
"Cogliamo l'occasione della riapertura per ringraziare l'ex assessore Emiliano Tamburini che ha seguito la fase iniziale per l'ottenimento del bando regionale e tutti i volontari delle diverse società sportive e non solo che si sono occupati di liberare il palazzetto prima dei lavori e di risistemare tutta l'attrezzatura dopo gli interventi" aggiunge Pierantonio Cogliati mentre il sindaco di La Valletta e presidente dell'Unione Roberta Trabucchi già guarda avanti. Puntualizzando infatti come si sia scelto, anche per ragioni di cassa, di metter mano al palazzetto per "lotti", già immagina un prossimo step che possa interessare l'eventuale controsoffittatura della volta, senza dimenticare altre esigenze come la ritinteggiatura esterna e la centrale termica, magari attingendo risorse da altri bandi pubblici.

La palestra a lavori ultimati

Sicuri e posticipati solo per non intralciare le attività delle diverse squadre, i lavori per il rifacimento del playground con la posa del parquet calendarizzata, di comune accordo con le società sportive, a stagione 2018-2019 conclusa. "Abbiamo già aggiunto piccole migliorie non previste inizialmente ma secondo necessità emerse nel corso del cantiere" precisa il Presidente, facendo riferimento anche alla sistemazione dei "balconcini" a lato dell'ingresso principale. Avendo già ridipinto anche una parete esterna - la cui pulizia "stride" con i muri imbrattati con antiestetiche scritte - Trabucchi lancia anche una proposta ai ragazzi del paese, per evitare che gli stessi si approprino della nuova "tale" in modo anarchico: "si potrebbe concordare un disegno a tema da realizzare: se qualcuno dovesse essere interessato, può contattarci per proporci la sua idea". Un'occasione da non perdere per qualche giovane creativo locale, per "firmare" in maniera legale, con la propria fantasia, un luogo frequentato settimanalmente da decine e decine di ragazzi e adulti. 
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco