Scritto Domenica 24 giugno 2018 alle 12:20

Monza Resegone: il passaggio dei podisti da Cernusco e Osnago

La carovana di corridori della Monza-Resegone è passata anche dal Meratese. Nel buio della notte, puntellato dai volontari in posizione di vedetta per assicurarsi delle condizioni della gara. Oppure travolta dall’incoraggiamento del pubblico lungo una passerella di 100-200 metri, quando gli applausi scroscianti e le urla da sprono valgono più di una bombola d’ossigeno.





La 58^ edizione della manifestazione podistica organizzata dalla Società Alpinisti Monzesi è partita dall’Arengario di Monza con la prima squadra alle ore 21.00. Quest’anno le terne iscritte erano 280. Il passaggio da Osnago è avvenuto intorno alle 22.15, dove il Gruppo Alpini locale ha allestito un punto ristoro.


Qualche minuto più tardi gli atleti si sono immersi nella notte bianca di Cernusco Lombardone, con una schiera di persone che li attendeva dietro le transenne. All’affetto del pubblico ogni corridore ha risposto a modo suo, in segno di ringraziamento, con un sorriso, l’indice puntato in alto, l’apertura alare delle braccia, un istantaneo scambio di mano, un applauso per ricambiare.





Una parentesi in cui la concentrazione cede all’entusiasmo, necessaria per affrontare la salita fino a raggiungere la Capanna Alpinisti Monzesi a quota 1.173 metri.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco