Scritto Domenica 17 giugno 2018 alle 15:40

MeraTENight: i 10 km sul circuito cittadino corsi da giovani, donne, uomini e Over 45


Dieci chilometri di tracciato ''molto tecnico'', come ha più volte ricordato nel corso della serata lo speaker ufficiale della gara Giampietro Boscan, tra continui cambi di pendenza e di direzione. Insomma, il solito spettacolo che la MeraTENight offre da quattro anni a questa parte. Anche la quarta edizione della gara valida come prova regionale di corsa su circuito cittadino, andata in scena dalle 19 di sabato 16 giugno attorno al centro storico meratese, ha saputo infatti offrire un grande spettacolo a chi si è avvicinato al percorso per osservare ed incoraggiare gli atleti in gara e per tutti gli appassionati. Anche se non esattamente partecipatissima, chi ha gareggiato ha saputo comunque dare alla MeraTENight uno spessore decisamente alto.

In primo piano l’atleta etiope Addisalem Belay Tegegn

C'erano infatti atleti del calibro di Addisalem Belay Tegegn, tanto per citarne una, la ''scheggia'' etiope (anche se in verità ha dimostrato una resistenza ''felina''), professionista si è aggiudicata la gara Seniores Femminili, circa 5.600 metri che si è disputata in simultanea con le corse per Juniores, Promesse, Allievi e Seniores Maschili Over 45. Tra gli altri, invece, nella gara finale alla quale hanno preso parte i Seniores Maschili entro 40 anni si sono visti, tra gli altri, Ahmed Nasef, campione italiano di maratona nel 2016 e Pietro Colnaghi, vincitore della Monza-Montevecchia dell'anno scorso. Circa un'ottantina i corridori, maschi e femmine, che hanno preso parte a queste due fasi di gara, mentre nelle prime battute erano scesi in pista i più giovani della categoria Cadetti.

Per loro una staffetta mista 2x800 metri. In gara Letizia Tornaghi e Martino Arlati con Sofia Bonanomi e Francesco Ghisellini della Merate Atletica Promoline, Elisa Clerici e Mattia Campi del Rovellasca Team, e poi Margherita Sassi e Cristiano Corno con Rebecca Origo e Claudio Rosolini dell'ASD Merate Ragazzi, squadra 1 e squadra 2.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco