Scritto Domenica 21 maggio 2017 alle 15:53

Il Giro d’Italia regala emozioni, tantissimi sulle strade del lecchese per la 15^ tappa

Leggermente in anticipo rispetto a quanto preventivato, tanto che qualcuno non è riuscito a vedere il gruppetto di testa, i ciclisti della centesima edizione del Giro d’Italia hanno attraversato il territorio lecchese nel primo pomeriggio di oggi, domenica 21 maggio, regalando ai tanti appassionati appostati sotto il sole un’emozione che difficilmente dimenticheranno.

Passaggio a Barzanò


Intere famiglie, gruppi di amici e ciclisti si sono assiepati lungo il percorso a Cremella, lungo la Sp 51 di Barzanò e sulla Sp 342, da La valletta a Olgiate fino all’incrocio di Calco, dove intorno alle 14.45 il gruppo di professionisti ha svoltato in direzione di Brivio per proseguire la gara verso Bergamo.


Tra i primi corridori ad attraversare il territorio lecchese anche Simone Petilli, classe 1993 di Dervio.
Appalusi e grida di incitamento verso i propri beniamini sono giunti dalla variegata platea, attraversata da una grande emozione al passaggio delle due ruote da corsa.

I ciclisti in testa al passaggio a Largo Pomeo

Dopo il primo gruppetto di testa, sono trascorsi pochi minuti prima che tutti i partecipanti sfilassero veloci, seguiti dalle auto e le moto di supporto.

Barzanò

A regolamentare la viabilità, chiudendo le strade fin da un'ora prima dell'arrivo della corsa, la Polizia locale e altre forze dell'ordine unitamente a tanti volontari.

La quindicesima tappa della corsa ha preso il via a Valdengo, in Provincia di Biella per giungere a Bergamo per un totale di 199 Km che vedono i corridori impegnati su tratti pianeggianti e salite per raggiungere Miragolo San Salvatore e Selvino prima di arrivare al traguardo presso il capoluogo della provincia orobica.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco